Stampa
30
Set
2009

CALCIO. VALENCIA GENOA: PAELLA CONTRO IL PESTO

Pin It

lL Valencia noto anche come  Los Che(i pipistrelli)è il prossimo avversario del Genoa nel girone di E.L.
Gara in programma giovedì alle ore 21.05 al Mestalla di Valencia.Nel palmares del  Valencia ci sono: 2 finali di Champions  League perse con il Real Madrid e il Bayern di Monaco; 6 campionati spagnoli vinto  l’ultima volta nel 2003/2004.
Il Valencia  è  anche entrato nella storia europea  perché è stato   l’unico club ad aver vinto 2 volte la Coppa delle Fiere e una volta  la Coppa Uefa.
In base agli introiti della stagione 2006/2007 il Valencia era la  18° squadra più ricca al mondo;  la scorsa estate gli spagnoli hanno rischiato di fallire. Adesso sono gestiti dalla Fondazione Valencia con un capitale azionario di 92milioni di euro, ma con un debito di 547 milioni di euro
    Il Valencia con 8 punti in classifica in 5 giornate della Liga spagnola viaggia alle spalle delle super corazzate Barcellona e Real Madrid.
Dopo le paure estive di vedersi portare via l’argenteria da sotto gli occhi(Mata,Villa,Silva) da parte di Barca e Real  ed altre squadre europee, i tifosi del Valencia ,dimenticandosi di essere usciti dal cancro del fallimento  economico  adesso contestano l’allenatore Emery per alcune scelte tecnico –tattiche.
Non hanno perdonato all’allenatore  di aver giocato la prima  gara del girone di Europa League con il turnover(assenti 8 titolari), pareggiando a Lille, e nell’ultima gara di campionato pareggiata con l’Atletico Madrid di aver cambiato il nuovo idolo Banega,centrocampista argentino.
La squadra bianco nera  spagnola rispetto allo  scorso anno ha cambiato poco , la loro
forza è sempre  il trio d’attacco : Silva, Mata,Villa.
Giocatori con il pallone per terra in grado di fare saltare qualsiasi difesa, ma con un difetto l’elevazione,  non aiutati dall’altezza.
Villa è l’attuale capocannoniere con 6 reti della Liga spagnola.
Il rovescio della medaglia è  la   difesa spagnola  che non sembra essere all’altezza dei tre Los Che .
In 5 partite della Liga spagnola hanno incassato 9 reti.
L’uscita dei difensori  Raul Albiol al Real Madrid e Moretti Genoa pesa sull’economia difensiva  della  squadra valenciana..
Emery l’allenatore,  il “basco” come soprannome , perché nato ad Hondarribia, regione dei Baschi spagnoli,  ,  gioca in casa con un 4 4 2  con Mata e Villa davanti Silva a sinistra e Pablo Hernandez a destra  nel centrocampo spagnolo, ma non disdegna il 4 2 3 1 .
Oltre ai tre tenori il Valencia ha in formazione anche  Pablo Hernadez a centrocampo  che ha portato via il posto a Joaquin ,  convocato anche per le Furie rosse di Del Bosque .
In difesa  dopo l’uscita del portiere Canizares  tre o quattro anni fa, il Valencia non ha mai trovato un sostituto alla sua altezza. 
Tra  i pali hanno provato dal 2006   Hildebran,Cesar e Renan, con scarsi risultati,  in estate  hanno ingaggiato Moya dal Maiorca.
Il Valencia se giocherà con la squadra tipo contro il Genoa, dovrebbe essere questa :  Moya in porta, Miguel,Marcheda, Alexis, Bruno in difesa, Pablo Hernandez,Albelda,Banega,Mata a centrocampo Silva alla spalle di Villa.
Ma il tecnico spagnolo ha qualche dubbio  . 
Capitan  Marchena   giocherà in difesa o a centrocampo ? Banega lascerà il posto al rientrante,  fuori per infortunio da Agosto, Baraja?
Bellissimi dubbi rispetto a Gasperini che avrà 19 giocatori contati compresi due Primavera.
Se il tecnico del Valencia volesse fare turnover e optasse per le torri dentro l’area rossoblu  avrebbe anche  a disposizione: Zigic, Miku, i pennelloni,  ed a centrocampo oltre a  Jaoquin ,  Manuel,  Fernandes  ed  anche l’ultimo arrivato Mathieu, laterale, nel mirino del Genoa questa estate , che  viene utilizzato in corso di partita, quando il Valencia non riesce a sfondare;  l’ultimo arrivato dal Tolosa non fa bene la fase difensiva.
Bellissimi dubbi tattici  per il tecnico del Valencia, che in conferenza stampa ha sottolineato che in allenamento ha provato 5 soluzioni anti Grifone.
Bellissimi dubbi del “basco” rispetto a Gasperini che avrà 20  giocatori contati compresi due Primavera e tre portieri.
Ma anche con i cerotti Gasperini e i suoi ragazzi non andranno a Valencia a gustare la “paella alla valenciana”, ma cercheranno di propagandare il “pesto alla genoana”.