Stampa
04
Mag
2010

CALCIO. VERDETTI ALLA 36MA DI CAMPIONATO

Pin It

Scudetto all’Inter che batte  la Lazio a Roma con uno Stadio a favore. L’olimpico laziale ha cantato riferendosi alla partita:  “Mou uomo vero in un calcio finto”.  Totti  e il suoi “pollici inversi”  alla fine dell’ultimo derby è stato peggio di Nerone nell’infiammare   il popolo laziale e la Roma ne paga le conseguenze.
Mercoledì Finale di Coppa Italia Roma Inter nuovamente all’Olimpico di Roma con Mourinho non  Special ma  cannibale con vista sul Grande Slam.
Ai tanti  e soliti falsi moralisti e cultori dei paragoni con il calcio inglese,   per il comportamento dei tifosi laziali contro l’Inter ,  consiglio di andare a rivedere Liverpool Chelsea, quando Gerard ha consegnato pallone a Drogba  e scudetto quasi vinto   per Ancelotti ,  soffiato ai nemici del Manchester.

Altro verdetto Siena in serie B dopo 7 anni  e Atalanta quasi dopo il rigore mancato e l’autorete a favore del Bologna.
Da decidere il 6 e 7 posto in classifica tra Napoli e Juventus per evitare la sauna E.L.  ai preliminari di fine Luglio.
Alla tranquillità del Chievo perdente contro il Napoli si è aggiunta quella di Cagliari e Udinese dopo il pareggio al S.Elia.
Tre punti fondamentali per il Milan contro la Fiorentina alla  terza sconfitta consecutiva:  Leonardo offeso del “testardo” del  “Signor mi consenta”, abbracciato da Galliani a fine gara.
Tris di orecchiette strascinate del Bari per il  Genoa al  “pesto” .
Ultimo e importante  verdetto il quarto posto in Champions League tra Palermo e Sampdoria avversarie domenica  prossima al Barbera di Palermo.

Nello spareggio Champions alla Favorita la Samp parte da + 2 rispetto al Palermo.
Barbera esaurito con 36000 palermitani e 2000 tifosi blucerchiati previo ponte aereo.
Del Neri  può giocare su 2 risultati su tre ,raggiungendo quota 62 punti ha  battuto i 61 punti di  Novellino del 2005.
Lo spareggio in cifre: Palermo, vinte 17 partite, di cui 13 in casa,   pareggiate 10, perse 9, 56 gol fatti e 45 subiti, rigori a favore 7 contro 5.
Sampdoria: 18 vinte,(12 al Ferraris) 9 pareggiate e 9 perse, 47 gol realizzati e 40 subiti, 4 rigori a favore e 4 contro. Per  entrambe  nessuna sconfitta tra le mura amiche.
Per il calcolo finale alla 38ma giornata l’andata finì   1 a 1 la con  gol di Cavani e Cassano, differenza reti a favore del Palermo a + 9 visti i gol realizzati e incassati.
L’ultima giornata di Campionato Atalanta Palermo e Sampdoria Napoli .
Palermo Sampdoria sarà lo spareggio Champions  di Miccoli e Cassano leader delle città di Bari e di Lecce.
I due pugliesi, snobbati da Lippi, danno luce alle carriere di Delio Rossi e Del Neri.
Cassano 100 gol da professionista , Miccoli 40 reti con il Palermo  eguaglia Di Maso bomber rosa nero degli anni 50’.
Per la cabala : Delio Rossi lo scorso anno il  13  maggio batté   la Samp  al 14° rigore con la Lazio aggiudicandosi la Coppa Italia,; il 9 maggio del 1990 la Samp vinse la Coppe delle Coppe a Gooteborg contro l’Anderlecht.
Spareggio Champions anche in Paradiso tra S.Rosalia e la Madonna della Guardia.
I Presidenti Zamparini  e Garrone  hanno  promesso la scalata a piedi ai rispettivi monti per ringraziare in caso conseguimento del risultato.
Palermo Sampdoria manca una settimana ma sarà lunghissima con richieste  anche
Meteorologiche  per domenica prossima :  a Palermo Mister Delio Rossi invocherà il Dio Sole ,  a Bogliasco Del Neri farà la Danza della Pioggia.

Genoa poche righe anche se non bisogna  chiudere il libro del Campionato 2009/2010 e voltare subito pagina.
A Pegli occorre   capire( ripeto senza trovare i colpevoli) il perché di tutti i guai fisici patiti dagli uomini di Gasperini in questo campionato per cercare di non commettere più gli stessi errori.
Le quattordici sconfitte e le brutte partite  in questo campionato, si spera, hanno un solo comune denominatore : gli infortuni.
Con il Milan dovrà essere una partita da Grifo per lasciare un buon ricordo al Ferraris e al popolo rossoblu.
Tanto calcio mercato a parole , ma anche dopo la partita di Bari i punti deboli del Genoa sono emersi , al Grifone occorre  innanzitutto  un portiere ed un’attaccante prolifico in grado far maturare Acquafresca senza troppa fretta, oltre sicuramente i puntelli di qualità a centrocampo e in difesa,  lasciando  per un altro anno i pre pensionamenti dei guerrieri rossoblu in naftalina.
Per il Portiere  chi ha visto o conosce un portiere con queste caratteristiche per il giuoco di Gasperini, lo segnali al Pio Signorini:  attaccare lo spazio, giocare, alto, trasmettere bene il pallone in fase di rilancio dell’azione, che esca  bene da i pali, anche se l’uscita perfetta dipende sempre dall’esecuzione della velocità dell’azione e nell’uscite si assuma anche dei rischi.

Un portiere  me lo ricordo, Rubinho, con tanti  difetti, ma un pregio si assumeva dei rischi prendendo anche delle testate nei pali per chiudere bene gli angoli, ma noi lo prendevano anche  per il j.ulo. Perso per pochi euro dopo un lungo e tiramolla sull’aumento dell’ingaggio da semi professionista. 
Per l’attaccante che faccia la differenza   acquistarlo sarà difficile , allora bisognerà investire  sul  ’ingaggio del calciatore .
Capisco la depressione di molti tifosi rossoblu in questo momento, ma se la volete superare l’umore basso,    bisogna mettere dei fiori dentro i cannoni, per cercare di ripartire tutti insieme.