Stampa
20
Dic
2008

CALCIO. VIOLA AL FERRARIS CONTRO LA SAMP

Pin It

Prima della sosta  natalizia al Ferraris contro la Samp arriva la Fiorentina, che sembra aver ritrovato la vecchia verve senza assilli da  Champions . La squadra di Prandelli battendo al Franchi il Catania nell’ultima giornata di campionato ha ritrovato continuità e rendimento. Vincendo la scorsa settimana a Bucarest ha conquistato la partecipazione all’Uefa  anche se retrocedere dalla Champions è stato doloroso. Con  i due successi consecutivi in campionato a Torino 4 a 1 contro il Toro e l’ultima con il Catania hnno rimesso a posto il campionato e la classifica e prima della sosta del campionato puntano decisi al 4 posto.
La squadra di Prandelli nelle ultime prestazioni  hanno dato l’impressione di aver capito ,quasi alla perfezione,  il 4 3 1 2 nella coralità e nelle individualità , voluto dal Mister gigliato:  tutto ciò ha permesso di ritrovare i gemelli del gol Mutu e Gilardino.

La forza della viola non sono  solo i goleador ma le corsie laterali con Comotto e Vargas e il centrocampo con Kuzmanovic , Felipe  Melo  e Montolivo. Per rendere al meglio il  suo schema tattico Prandelli dovrà decidere una volta per tutte di dare fiducia al giovane Jovetic, colui che gioca, meglio degli altri componenti della rosa gigliata,  tra le linee avversarie, abile a dare i tempi alla manovra ed anche nel saltare l’avversario. Jovetic è stata la chiave vincente per aprire  la munita retroguardia schierata da Zenga domenica scorsa.

Il Catania fino all’entrata di Jovetic era stato  bravo  ad accorciare e stringere il campo,  il giovane serbo abilissimo ad allargarlo. Il difetto della Fiorentina  senza il serbo è quello di soffrire le squadre che giocano in molti dietro la linea del pallone.
Altro pregio o difetto ,  da sfruttare da parte degli avversari,  la difesa viola sempre molto alta.
Contro la Samp non sarà la Viola che ha perso la qualificazione Coppa Italia contro il Torino mercoledì scorso, ma quella  vera con i rientri di Comotto e Gamberini  in difesa e Kuzmanovic e Montolivo a centrocampo;  ballottaggio tra Santana  e Jovetic.  Partita nella partita tra Mutu, Gilardino e Cassano. Gila e Peter Pan sono segnati dallo stesso destino:  nati nel luglio 1982, mentre Paolo Rossi e Bearzot vincevano il mondiale di Spagna.

La probabile formazione della Fiorentina: Frey in porta ,difesa a quattro con Comotto Koldrup,  Gamberini e Vargas, centrocampo a tre con  Kuzmanovic,   Felipe Melo Montoliv