Stampa
29
Dic
2009

CALCIOMERCATO INVERNALE CON BOTTI DI CAPODANNO A SALVE

Pin It

Il calcio mercato invernale o di riparazione si aprirà ufficialmente il 7 gennaio 2010 e terminerà alle ore 19 del 1 febbraio 2010. I calciatori professionisti con contratto scaduto o risolto ovvero svincolati entro il 30/06/2009, potranno essere tesserati fino al 31 marzo 2010.
Ma il calcio  mercato impazza sui siti internet, nei media, TV e giornali. Tutti a caccia dello scoop per l’audience e della pubblicità futura.
Non sarà un calcio  mercato diverso , perché mancano sempre la materia prima : gli euro.
Ma rispetto le passate  sessioni di calciomercato invernale  per poter primeggiare in questo campionato targato 2009/2010, dove  fino alla sosta natalizia l’ha fatta da padrona la sorpresa di una classifica corta,   considerato che nel girone di ritorno incomberà il prossimo mondiale del Sud Africa, bisognerà tentare di fare un calcio mercato di ricambi di qualità  e non fermo ai soliti nomi.
Ricambio vuol dire scommettere su nuovi calciatori e quindi pagarli anche a Gennaio.
Per  chi vorrà emergere nel prossimo girone di ritorno del nostro campionato nel 2010  dovrà dimenticarsi i costi zero, le scadenze di contratto, e i vorticosi giri di scambi di calciatori. Come dice Gasperini di riserve.
Le società che riusciranno a fare una mercato di preferenze,  collegate alle esigenze, risaliranno la classifica finale.
Rispetto agli ultimi calcio mercati invernali quello del 2010 potrebbe dare soddisfazioni,sempre guardando la classifica, ma non bisognerà fare l’errore di aspettare i saldi di fine gennaio.
Il campionato finisce nella prima quindicina di Maggio e a Gennaio sono 6 le partite in programma in campionato, per chi avrà da fare dei recuperi, più 2 di Coppa Italia, per chi supererà gli ottavi di Finale della competizione.
Il calcio mercato del Genoa è sempre in vetrina, in prima pagina.
Il Genoa nel prossimo calcio mercato vorrà continuare ad investire sul giuoco e sui giovani.
Giovani, ricambi,scommesse su giocatori,  saranno i binari su cui si muoveranno Preziosi e Gasperini.
Gasperini è considerato il prototipo del nuovo allenatore, dopo aver dimostrato senza Milito e Thiago Motta di essere rimasto ricco di un giuoco, inserendo ricambi e tirando dritto per la sua strada.
Guardando la classifica senza gli importanti infortuni dove sarebbe il Genoa 2009/2010 alla fine dell’anno solare 2009 ?
I nomi di calciatori  che vengono accostati  alla squadra rossoblu sono molti, ma facendo un’analisi attenta dei nomi letti rimangono pochi.
Gasperini, con l’avallo di Preziosi vuole : un difensore centrale, un centrocampista centrale ed una punta centrale. Attenzione tutti e tre con determinate caratteristiche.
Operazioni non facili perché oltre comprare bisognerà anche vendere.
Prima di ingaggiare, acquistare questi tre giocatori nella testa di tutti dovrebbero rimbombare le parole di Gasperini:” il parametro dei nostri calciatori è alto; prima di sopravalutare i giocatori degli altri, specialmente stranieri, perché non li conosciamo, sarà meglio guardarsi in casa nostra”.
Morale del discorso i prossimi arrivi in rossoblu dovranno essere calciatori provenienti dal campionato italiano o che conoscono il campionato italiano pur giocando all’estero, e devono immettere più qualità nella rosa rossoblu.
L’unica notizia ufficiale, anzi ufficiosa fino al 6 gennaio, Silvano Raggio Garibaldi al Sorrento.
Minuziosa la ricerca del suo procuratore Davide Scapini nella scelta del Sorrento: Raggio Garibaldi deve giocare  con continuità per dare una svolta alla sua carriera.
Anche la Samp , in silenzio, opererà in questo calcio mercato invernale.
La Doria continuerà a sposare la sua filosofia nell’equilibrio dei conti, conseguentemente  all’obiettivo sportivo , che dovrebbe essere stato  alzato alla luce del campionato e della classifica dei blucerchiati in corso.
Con l’avvento di Del Neri questa estate si pensava che il tecnico friulano avesse creduto prima nei giovani e dopo nel risultato per cancellare il brutto passato, ma la realtà dei fatti e i buoni risultati di inizio campionato hanno rimandato in cantina quel progetto.
Allora per alzare l’asticella la Samp dovrà ripartire nuovamente alla ricerca di un centrale difensivo ed un altro esterno di centrocampo e non sentire le sirene Europee che arrivano per i suoi tre tenori.