Stampa
30
Lug
2009

CALCIOMERCATO. ULTIME NOTIZIE DA GENOA E SAMPDORIA

Pin It

In molti ieri ad Acqui si  chiedevano  se è più forte il Genoa di quest’ anno o quello dello scorso anno. Ma gli stessi finivano  con il dire  che il  gioco del calcio non è uno sport individuale , ma di squadra e Gasperini farà nuovamente la differenza. Gasperini e il suo credo ,  con il suo lavoro, la sua didattica sul campo il suo gioco vincente e divertente, ha fatto proseliti   tra i tifosi rossoblu, abituati nel  Passato:  noi la  “vogliamo calda e subito”.
Il tecnico del Genoa per tutte queste considerazioni positive della piazza rossoblu nei suoi confronti ha dimostrato di essere contento e di aver ritrovato il sorriso oltre il taglio di capelli corto.
Adesso è il momento da parte di tutti di non fare i “tafazzi rossoblu”, per le uscite dei tre tenori nell’ultima campagna  acquisti. È arrivato il momento da parte di tutti dare le giuste motivazioni che sicuramente aumentano, in un  ambiente tranquillo,sereno, paziente e positivo, per esaltare ,  le potenzialità di ogni giocatore.

L’unica miscela per vincere nel calcio moderno è il gioco di squadra  e di quelli pronti e seduti in panchina quando subentrano, anche se le individualità di qualità  apportano vantaggi.
Le operazioni Kakà, Ibra sono considerate da tutti dei capolavori finanziari, Preziosi avendole fatte a fine campionato(Milito e Thiago) e dopo Ferrari è già nel dimenticatoio, ma per l’ennesima volta è stato il primo. A bocce ferme si deve aggiungere   più valore alle operazioni del Genoa :   tutti e tre i giocatori,qualità
 immensa ,affinché  qualcuno non dica che sputo nel piatto dove ho mangiato fino a ieri, sono stati recuperati da importanti problemi fisici.
Mettere le mani in avanti  con largo anticipo sul campionato che farà il l Vecchio Balordo non serve. Scagli il primo pallone chi  lo scorso anno ad inizio campionato pensava di arrivare 4° in classifica pari merito con la Viola, anche dopo l’arrivo di Milito in extremis, e quanti pensavano che THiago Motta fosse guarito
perfettamente !

Per l’ennesima volta sarà il campo il testimone del lavoro di Gasperini.  Il  Genoa negli scorsi anni a sempre vinto con il gioco e non con le parole, ed un pizzico di fortuna in più rispetto al sorteggio dei calendari della prossima stagione  non guasterà nel sorteggio dell’European League del 7 Agosto .La pressione di questo spareggio Europeo si avverte non solo tra i tifosi, ma anche tra gli addetti ai lavori e giocatori.
Alcune considerazioni sulla partita di Acqui. Partita annunciata da Gasperini con formazione sperimentale. Il tecnico di Grugliasco per studiare al meglio le caratteristiche di Palacio , Esposito ha mandato in tribuna con una telecamera il suo assistente tecnico Trucchi, che ha ripreso tutta la partita contro i piemontesi.
Palacio: ha giostrato largo sulla corsia di destra e sinistra, non per defilarsi dal gioco , ma per amministrare la sua condizione fisica, ha giocato 70’.
Nessun numero dei suoi per la “joya” dei 4000 accorsi all’Ottolenghi di Acqui.  Palacio , in altri pezzi sul blog, lo ho  definito il meno “pigro” degli attaccanti sudamericani , che ho visto durante il campionato argentino,brasiliano  e nella Coppa Libertadores di questa stagione e, spero,    potrebbe adattarsi alla svelta ai voleri tattici di Gasperini;  difficile mettere in discussione  le sue qualità tecniche.
Con Esposito il Genoa ha guadagnato sicuramente centimetri e fisicità   dentro l’area di rigore, ma non esperienza. Adesso l’ex giocatore del Lecce , dovrà essere veloce ad assimilare gli insegnamenti di Gasperini , che vuole il centrale difensivo pronto al palleggio e alla costruzione dell’azione che deve partite da lontano, alzando velocemente  la squadra nelle ripartenze dal  fondo campo. Questo sarà un compito difficile per il Gaspe, perché il giocatore è sempre stato abituato a giocare in difese schierate a quattro ,sempre coperto da un difensore veloce. Nell’ultima  stagione,  nella prima parte, con Beretta allenatore è stato Diamoutene  ad assolvere il compito prima di passare  alla Roma a Gennaio; con l’avvento di De Canio sulla panchina dei salentini , Schiavi è stato il protettore di Esposito,  difensore dalla leve lunghe, che Gessy Adamoli in Tribuna all’Ottolenghi lo ha definito “all’inglese”. Dal Salento garantiscono che il giocatore è predisposto ad imparare.
Poco emerge dall’amichevole del Grifo contro l’Acqui solo una considerazione su Floccari, schierato per 75’.   Il centrale d’attacco  del 3 4 3 e del gioco di Gasperini deve essere una prima punta d’area. Floccari per adesso lavora molto per la squadra ,migliora di partita in partita  ma deve capire alla svelta i meccanismi per diventare goleador: più cinico e giocare meno con le spalle rivolte alla porta avversaria.
Molti giocatori del Genoa si sono allenati prima della partita contro la squadra del basso Piemonte, ed hanno giocato solo 15’ e probabilmente sabato alle ore 18 a Cuneo  contro i francesi del Nizza, che inizierà il campionato la prossima settimana  ,Gasperini proporrà il probabile  Genoa che si giocherà l’European League alla fine del mese di Agosto. Gli altri due test sono Mercoledì 5 agosto contro la Reggiana e il 13 agosto in Spagna contro il Villareal.
Gasperini, senza parlare di numeri tattici,dopo queste prime amichevoli, probabilmente ,   dovrà  sposare la convenienza  con un altro modulo tattico per esaltare le caratteristiche della rosa e dei nuovi attaccanti  a disposizione.
Gasperini ci metterà tutta la sua duttilità, ma dovranno cambiare specialmente   anche  i news-bomber ,  giocando con i ritmi del  fraseggio veloce  del calcio totale e corale voluto dal tecnico rossoblu, che impone ,pochi lanci lunghi, ma palloni rasoterra e profondità dell’azione.
Zapater ieri sera è atterrato all’Aereoporto di Bergamo,probabilmente oggi dopo le visite di rito raggiungerà i compagni ad Acqui.
Viste le condizioni del terreno di gioco di Acqui , in queste ore Gasperini e i suoi collaboratori decideranno se continuare  la preparazione nel basso Piemonte.
Sembra difficile che il Grifo possa continuare ancora per 18  giorni prepararsi all’Ottolenghi. Si cercano le alternative,difficile  trovare strutture  alberghiere  in questo periodo dell’anno,  e la più probabile potrebbe essere il ritorno al Pio Signorini , pronto da questo fine settimana. Un peccato perché l’intenzione del Gaspe era quello di fare riposare il terreno di giuoco messo a nuovo  fino al 16 agosto.
Mesto in uscita tra Livorno e Chievo.Figueroa verso l’Independiente se il Genoa riuscirà ad avere una prelazione  sul portiere Fabian Assmann.
Troest e Vanden Borre devono decidere con che squadra giocare. Non caldissima, ma neanche  tiepida l’opzione che porta a Gabriel Milito, dato in Italia, per le vacanze in questo periodo. 

Samp: alle ore 17 giocherà contro i Monti Pallidi, partita rinviata  la scorsa settimana per il maltempo
Marotta sempre al lavoro al calciomercato. Panucci vicinissimo al Parma ,libera Domizzi dell’Udinese per la Doria, con il Bologna a fare da incomodo.
Altra alternativa Cribari della Lazio con il Palermo alla finestra .In terza posizione c’è il difensore Valdez della Reggina. Del Neri aspetta Semioli dalla Fiorentina, rientra in rosa Franceschini,che non ha trovato accordi con il Livorno e il Chievo. Operazione interessante per Marotta ,  Bentivoglio dal Chievo per Dessena.
Le ultime  in casa blucerchiata: chiesto l’esterno Laner all’Albinoleffe,visto giocare molte volte dal Del Neri in quel di Bergamo, richiesti anche Capelli e Talamonti all’Atalanta, per quest’ultimo netto rifiuto da parte degli orobici.