Stampa
20
Ott
2008

CALCIO.MILAN STELLARE BATTE LA SAMP 3 A 0

Pin It

Valla a  raccontare Milan Sampdoria a coloro che non hanno visto la partita e che guardano solo Internet e i Titoli dei giornali:  è tornato il Milan stellare, vittoria rosso nera  nel nome del Dinho, Kakà entra e cambia la partita e tanti altri titoli. Milan Sampdoria 3 a 0 è stato  un risultato bugiardo confezionato  in campo dal Direttore di Gara in tre episodi  decisivi della partita:  Espulsione mancata di Jankuloski  sanzionato con un giallo  per  intervento da dietro su Cassano (quello di Dessena a Bergamo era da educande commesso davanti al giocatore), rigore al Milan per fallo di mano di Lucchini più secondo giallo, con la mancanza completa di volontarietà di giocare il pallone con le mani, e in fine gol di Inzaghi in fuorigioco.
La fotografia di questa partita era già sbiadita all’inizio. Che il Milan soffrisse non era una novità contro una Samp che non gli concedeva spazi e gestiva bene il pallone cercando di rendersi pericolosa. Mazzarri aveva preparato bene la gara sfruttando l’esasperante lentezza dei rossoneri, che ruminava calcio con una moltitudine di passaggi inutili. Ronaldinho schierato a ridosso delle due punte ci stava come cavoli a merenda. La Samp per 60 minuti è stata quasi bella, ma la solita assenza davanti di un uomo di peso per approfittare dei difetti e lentezze del Milan non c’era in campo;  in panchina può darsi.
Mazzarri aveva chiesto l’anima alla vigilia della partita, l’ha avuta per  la determinazione e lo spirito con cui hanno affrontato la gara Cassano e compagnia.
Ripeto la Samp aveva retto bene per un’ora aveva avuto anche due buone occasioni, ma doveva aspettarselo che con qualche numero da panchina ,l’entrata di Kakà , e con qualche errore la partita girasse.
Se il Milan e le cronache lanceranno Ancelotti in cima alla classifica non tenendo conto come è maturato il risultato;  la Samp Mazzarri e la Società , pur con tutta l’amarezza, dovranno tener conto che la sconfitta è arrivata non  solamente tramite gli  errori del Direttore di gara, ma sono un compendio di tutto quello che sta succedendo in casa blucerchiata:  infortuni importanti, calendario , mancanza di una rosa  all’altezza di poter affrontare non solo tre competizioni, ma solamente il campionato.
Fa  arrabbiare:  in Milan Samp ti aspettavi le bollicine da champagne  rosso nere, invece si è visto il bel solito   “frizzantino” blucerchiato,  sempre  in un bicchiere mezzo vuoto.
 Avviso a tutti i naviganti : la coperta della Samp era ,ed  è  corta;  adesso in questa settimana difficile con Partizan giovedì prossimo e Bologna in campionato domenica prossima,   rilanciata dalla vittoria sulla Lazio,  bisogna stare attenti a non strapparla, non solamente sul campo, ma nello spogliatoio  , sugli spalti, in Società e con  critiche. Mazzarri ha detto che con il Bologna inizierà il campionato della Samp, ha la fiducia di molti; però  adesso anche Lui deve cercare di cambiare qualcosa e non sperare che sia solamente “Bello Bello” a risolvere tutti i problemi dei blucerchiati.