Stampa
04
Giu
2007

CALCIO:SPEZIA NEL DRAMMA IL PRESIDENTE CONTESTA I GIOCATORI

Pin It

RUGGERI CONTESTAZINISpezia  contestata dai suoi tifosi e soprattutto dal suo Presidente Ruggeri. Domenica da canarini e non da Aquilotti per  lo Spezia,che hanno dimostrato i soliti difetti e pregi, tanto cuore ma poco raziocinio, il solito Spezia casalingo.

Soda avrà delle attenuanti la mancanza in contemporanea di 5 dei suoi pilastri Gorzegno, Nicola,Padoin e Frara più Scarlato , ha messo in campo una formazione quasi obbligata e rispetto alle altre gare meno spregiudicata che avevano messo a repentaglio il patrimonio di risultati ottenuti in trasferta.

Oggi che gli aquilotti dovevano vincere a tutti i costi lo Spezia non ha giocato alla garibaldina all’attacco, ma più prudente riuscendo a dare al Treviso la possibilità di fare quello che avrebbe voluto ,tenere in mano la gara e il pareggio,due contropiedi hanno lasciato lo Spezia nel dramma.

Ruggeri ancora più duro del dopo Modena,dove riuscire a compattare lo spogliatoio e far rientrare le dimissioni di Soda,  con le due  vittorie in trasferta , a Crotone e a Pescara.Ha attaccato il  Direttore sportivo Ceravolo reo di valutazioni errate e di temperamento su alcuni  giocatori e giocatori che a suo dire al 100 per 100 hanno giocato contro Soda non onorando un contratto.

                                             www.gruppozena.com

Parole durissime, alla fine veramente fuori di se ha portato tutti i giocatori anche quelli che non hanno giocato o in tribuna vicino al cancello d’uscita del Picco, dove hanno ricevuto insulti e sfottò. Ruggeri è stato chiaro : “ io non ci credo più” Spezia al quart’ ultimo posto la salvezza diretta è difficile,  deve agganciare i play out, per fare tutto ciò ha bisogno di vincere assolutamente l’ultima di campionato con la Juventus al Comunale domenica prossima.

                                                  Lino  Marmorato