Stampa
07
Nov
2007

CAMPIONATO 11∞ GIORNATA PENSIERINI SU GENOA SAMPDORIA JUVE INTER E ROMA

Pin It

Dopo aver litigato un’anno Juve e Inter, dichiarando le proprie verità sullo scudetto 2005, si sono  finalmente incontrate sul campo. Partita  finita  a tarallucci e vino con un pareggio, solo muscolare sul terreno di gioco. Il Derby d’Italia, dopo Calciopoli, è arrivato 24 ore dopo Arsenal -  Manchester, e non ha fatto una bella figura.
Le due partite viste per Tv, hanno lasciato il segno, non solo per la mancanza di barriere e il fair play sugli spalti dell’Emirates  Stadium di Londra, ma anche per   la differenza di  concezione del gioco del calcio tra le squadre inglesi e quelle italiane.
L’Inter continua a minacciare la forza, ma non la usa, sprecona,  supponente specialmente in attacco. Bacchettata anche da Blatter il capo della FIFA  perché non giocano giocatori italiani. La Juventus, che molti la considerano da scudetto, non ha neanche fatto un tiro in porta su azione manovrata, salvata sempre da Buffon.


Le altre sorelle per le Champion 2007 2008 : Per la Roma la più accreditata ad essere l’anti Inter  è grave che subisca troppo per narcisismo. La Fiorentina, la  grande qualità è  non perdere da molto tempo, la più pericolosa perché  è la più aiutata dal fattore C, vedere errore di Ballotta portiere della Lazio. E’ stata una giornata strana la 11ma di Serie A, nessuna vittoria casalinga, tanti pareggi,un ritorno al passato, primo non prenderle.

La classifica è corta  oltre Inter, Fiorentina , Roma, e Juve in un fazzoletto di punti in testa, ci sono Atalanta e Udinese che hanno staccato il resto del plotone, difficile trovare i meriti per l’attuale classifica. Questo ritrovato equilibrio è la gioia di molti, e in tanti ne avevano molto bisogno. Per le altre squadre non ci sono dimenticanze, ma vivendo  di alti e bassi  è difficile tracciarne un profilo.

Genoa e Samp: Per il Grifone ci sono rimpianti dopo il ciclo terribile, avere qualche punto in meno, ma c’è la consapevolezza che se i risultati nel mondo del calcio arrivano sempre attraverso il gioco di potersi divertire in futuro.
Per la Samp, importante la conferenza stampa di Marotta di venerdi scorso. L’amministratore delegato, affermando  che la prossima estate verranno seguite maggiormente le indicazioni del tecnico, dando l’impressione che Cassano e Montella siano solo serviti a calmare la rabbia per la partenza di Quagliarella,  ha avuto il merito di compattare  un gruppo che fino alla partita di mercoledì  scorso contro il Milan aveva vissuto solo  il ruolo di comprimari. Dalle parole di Marotta è arrivata  la carica ,la grinta, la volontà di battere il Cagliari,  senza gli “scomodi” compagni.

Sono solo pensierini, come quelli di coloro che nel calcio attuale , pensano che  la differenza in un campionato italiano la facciano i giocatori “nanetti”: Lavezzi , Rosina, Foggia, Miccoli, Giuly, Giovinco e  Brienza. 
Guardando le gare del Genoa può darsi che sia la verità contro i rossoblu del Gasp sono andati a segno di testa, Cordoba e Brienza, , però quando vengono dimenticati dentro le aree di rigore avversarie.

                                         Lino Marmorato