Stampa
03
Mar
2008

CASSANO, RIDOTTO LO STIPENDIO: FASCETTI :ADDIO EUROPEI. MAROTTA :NON E' UN CAMPIONE

Pin It

Il tecnico toscano, talent scout del barese, è drastico: "Adesso sarà difficile per lui tornare nel giro della Nazionale".   "Biasimo assoluto", è il commento del direttore generale blucerchiato, Giuseppe Marotta, a Radio Anch'io lo sport. "Non servono altri commenti".Continuando l'amministratore delegato della Samp ha detto:
 "È evidente che questo incidente di percorso non ci voleva", spiega Marotta: "Cassano stava recuperando bene, ma ha grossi limiti caratteriali e per questo non può essere definito campione nonostante qualità tecniche straordinarie".

La Sampdoria sta cercando la soluzione finanziaria per trattenere il giocatore: "Ci troviamo davanti a un calciatore di 25 anni: la scommessa sportiva della Sampdoria è vinta. Dal punto di vista comportamentale si è verificata una situazione da censurare. Cassano deve capire, anche con il nostro aiuto, che la sua carriera rischia di essere condizionata. Non bisogna agire solo in termini repressivi nei confronti di un ragazzo che, in campo, è capace di deliziare il pubblico. Ha sbagliato, così come hanno commesso errori nel recente passato tanti protagonisti del calcio.  Ora abbiamo il dovere di confrontarci con lui e fargli capire che certi comportamenti possono compromettere il suo futuro.

Quello che possiamo fare noi, poi, e' aspettare la squalifica del giudice sportivo e poi chiedere al collegio arbitrale la riduzione dello stipendio. Se saranno quattro giornate verranno sottratti 20 giorni di stipendio, che riferito a Cassano e' una bella cifra".