Stampa
05
Mar
2011

CESENA ALLA RICERCA DI PUNTI CONTRO LA SAMP

Pin It

Il Cesena ha battuto  il Chievo per 1 a 0 all’ultima di campionato. Come nella pubblicità  del telefono, un rigore al 90’ ha  allungato  la vita e la  classifica  ai romagnoli  ed al tecnico Ficcadenti. Tre punti preziosissimi nella lotta a non retrocedere. Tre punti che fanno dire al tecnico dei romagnoli : puntiamo la Samp, l’unica squadra ad non avere il dna di combattere per la retrocessione.
Il Cesena ha  fatto di tutto per complicarsi la vita contro i clivensi , una  gara preparata in settimana come quella della vita. Il Cesena è tornato a vincere dopo 50 giorni  l’ultima volta aveva  battuto  Brescia il giorno della Befana, a domicilio. Partita di bassissimo profilo, con tanti falli e fuorigioco ,e  poco giuoco . E' la necessità di far punti che ha tenuto a galla il Cesena fino all'ultimo contro il Chievo, anche quando ormai la partita stava  per chiudersi ed un rilassamento sarebbe  stato da considerarsi nell'ordine delle cose. Il Cesena ha fame, vuole salvarsi , e rispetto al Chievo,  anche senza  gli innesti di qualità  di gennaio(Rosina),   ci mette sempre la cattiveria giusta per fare risultato .
Tatticamente il Cesena rispetto al girone di andata è cambiato completamente, passando dal 4 3 3 con le ali che volavano(Scelotto, Giaccherini, Nagatomo) al 4 3 2 1, modulo che il tecnico Ficcadenti utilizza definitivamente dalla fine del calciomercato, modulo che sembra non  rispondere  a considerazioni di natura tattica,ma solamente alla qualità degli ultimi arrivati.
In difesa il tecnico  preferisce Ceccarelli a Santon, in attacco Rosina ed Jimenez piedi buoni alle spalle di Bogdani, gigante dai piedi ruvidi e sterile in zona gol, il  centrocampo  si avvale della quantità di Parolo, lento di gambe , lesto di cervello, e Colucci solito stakanovista-mediano in regia  del “copia incolla”, ed  un altro  calciatore  esperto come  Caserta sempre in ballottaggio con l’ex doriano Sammarco.
Per i romagnoli la trasferta di Marassi contro la Samp è un’altra partita della vita in ottica salvezza:  i “piadinari” sono convinti, a parte l’ultima posizione del Bari, che la salvezza è ancora tutta da giocare e con un risultato positivo  sotto la Lanterna di trascinare anche la Samp nella zona calda della classifica.
Persi per squalifica in difesa  Ceccarelli sostituito da Santon e Bogdani in attacco.
Per sostituire l’albanese il tecnico pensava al sostituto naturale Budan, ma l’ex Palermo fino ad ieri ha svolto lavoro differenziato. L’attacco del Cesena dovrebbe essere sulle spalle di Malongà, dominicano di passaporto francese , ex Torino alla sua seconda apparizione dopo l’esordio al S. Siro contro il Milan.
In difesa Pelllegrino  giostrerà centrale al posto di Felipe infortunato . 
 
( lino Marmorato)