Stampa
25
Gen
2011

CETTO LAQUALUNQUE IRROMPE AL CALCIOMERCATO. E' UN CAMPIONATO DI SOLISTI?

Pin It

Sconcerti  ha dichiarato per voce e per  scritto che il campionato italiano è comandato dai solisti d’attacco e subito tutti a fare il copia-incolla. Sconcerti ha ragione ma di solisti  in questo campionato che decidono le partite appaiono  solamente : Ibraihmovic e Di Vaio.
Gli altri attaccanti  che vanno per la maggiore: Udinese, Napoli, Palermo, vanno in gol facilmente per una organizzazione di giuoco offensiva.
La classifica alla seconda del girone di ritorno, spezzandosi in due,   racconta che la differenza tra l’Udinese a 33 punti(8) e la Samp a  27(9) , è fatta dagli attaccanti e dalle squadre(escludendo Inter e Roma quando gioca Borriello), senza prime punte.
Ballardini è stato bravo a blindare la fase difensiva , adesso dovrà essere altrettanto ad organizzare quella offensiva. 
Palacio, Floro Flores, già li conosciamo e Boselli,  quello argentino, non hanno  nulla da invidiare in fatto di tecnica e qualità agli attaccanti di Palermo Udinese e Napoli: bisogna solamente organizzarli ed innescare il “tourbillon” rossoblu davanti alle aree avversarie.
Contano poco i numeri dei moduli con cui vengono schierate le squadre ad inizio partita prima del fischio arbitrale,  nell’attuale calcio decide :  un blocco , con dieci giocatori  in posizione attiva con il pallone in gioco  o senza il pallone.
Una squadra corta  per facilitare in fase difensiva(questo avviene in casa rossoblu),  la collaborazione tra i giocatori con pressing e raddoppi.
Una  quadra corta in fase offensiva con  passaggi veloci ,precisi, con la possibilità di far partecipare tutti con i loro inserimenti, giocare senza pallone, (questo non c’è nel Vecchio Balordo),  bisogna trovarla alla svelta,  perché il cannoniere del Genoa è ancora Toni con tre reti realizzate.
Le 15 reti concretizzate dal grifo in 21 giornate di Campionato   non lasciano tranquilli ,  anche se la squadra è reduce da 5 partite utili in trasferta.
Adesso tocca a Ballardini, il rientro di tutti gli attaccanti è prossimo.
Preziosi , dopo i suoi errori ammessi  pubblicamente  sulla campagna estiva, sul tavolo verde del campionato per il girone di ritorno,  in attacco non sembra aver calato il “due di picche”.
Per organizzarsi al meglio, specialmente in attacco e capirsi ,  il Genoa dovrà giocare di più sul campo ed a 11 giocatori  che in palestra, senza togliere nulla al buon lavoro svolto dai preparatori atletici rossoblu visto che la benzina non è mai mancata nelle precedenti partite.
Boselli (Paloschi o Destro) prima punta,aspettando Zè Eduardo, con Palacio e Floro Flores alla spalle , con l’arrivo di Konko,  in un  4 3 2 1,  potrebbe essere una buona soluzione per fare qualche gol e pazienza se la difesa sarà più perforata  e ci sarà qualche 0 a 0 di meno.
Oggi la ripresa ed occhi puntati su Dainelli e Moretti dopo i guai muscolari.
Curiosità se Boselli e Paloschi potranno essere in gruppo.
 
Samp: Domani quarti di finale di Coppa Italia contro il Milan al Ferraris alle ore 17.30. Samp con i cerotti senza Pazzini, Pozzi, Lucchini, si conoscono le diagnosi ma non i tempi di recupero,  che non sembrano brevi. Ci sarà Maccarone con la maglia numero 32 l’ultimo arrivato a Bogliasco.
Anche il Milan con le bende senza:  Gattuso, Nesta e Seedorf.
La curiosità sarà convocato Cassano per la trasferta di Marassi?
 
Calciomercato: nei saloni degli alberghi di Milano , visto le notizie di ieri , è piombato  : Cetto Laqualunque. L’unica notizia certa Maccarone alla Samp.
Kharja all’Inter in prestito  a sostituire  Muntari: le strade del calcio mercato sono infinite…
Genoa è arrivato Zè Eduardo. Il problema adesso è il passaporto, se non dovesse arrivare prima del 31 gennaio ritornerebbe in Brasile.
Per avere il passaporto occorrerebbe Cetto Laqualunque ed una sua telefonata in questura indicando il Zè rossoblu, come nipote… di Lula…
Capitolo portiere: tutto porta sempre verso la conferma di Eduardo.
Marchetti , le sue richieste di’ingaggio e clausole rescissorie a suo favore, ma soprattutto il contenzioso di pagamenti,  da parte sua,  con il Cagliari e Cellino , lo portano a fare il terzo portiere in Sardegna.
Sorrentino, gli piace il mare, ma il Chievo rifiuta il cambio con Eduardo, ma…se Marchetti decidesse di giocare 6 mesi con i clivensi, mai dire mai !
Doni della Roma  sembra una bufala. Se il Genoa aveva dei dubbi su un portiere che non giocava da sei mesi, perché dovrebbe acquisire le prestazioni di uno in panchina da sei mesi e con un’ ingaggio da 3milioni e mezzo all’anno ?
Veloso e Rafinha sul mercato.
Samp:
I tifosi blucerchiati non hanno fatto in tempo a godere per l’arrivo di  Big Mac,  che subito si è sparsa la notizia dell’assalto dell’Inter a Pazzini.
In casa blucerchiata tiene banco anche l’intrigo Ziegler: il procuratore era favorevole al passaggio al Milan;  il papà dello svizzero ha trattato con la Lazio.
La destinazione di Ziegler è la Lazio, ma non si è capito se Lotito vorrà pagare
un ‘ indennizzo a Garrone subito o prenderlo gratis a giugno.
  
                                                                 LINO MARMORATO