Stampa
02
Apr
2010

CHIEVO RAGIONIERE ANCHE CONTRO LA SAMP

Pin It

Chievo contro il Parma la scorsa domenica  è stata una partita da finale di stagione  con un pari da  noia. Pareggio senza emozioni per i clivensi con un tiro solamente in porta di De Paula che ha incocciato il palo.
Punto importante per il Chevo che si è avvicinato alla fatidica quota 40 punti ritenuta quota salvezza, all’obiettivo ne mancano due.
Il punto contro i ducali ha permesso  ai pandorini veronesi di allontanare di un punto  la zona salvezza.
Il motto del tecnico Di Carlo di dividere il Pandoro nelle ultime tre giornate di campionato  (Catania Udinese e Parma) portando a casa tre pareggi ,  verrà riproposto anche con la Samp nella vigilia di Pasqua : dividere anche la Colomba ?
Il Chievo contro la Samp virtualmente è salvo:  10 i punti di vantaggio sull’Atalanta terz’ultima in classifica e gli scontri diretti a favore dei clivensi.
Dove è finito il Chievo di Di Carlo che affrontava tutte le squadre con orgoglio  e quasi con irriverenza ?
Il Chievo formato computisti non piace ai pochi spettatori del Bentegodi  che civilmente lo fischiano.
A Di Carlo i complimenti per la salvezza anticipata di quasi 8 giornate, ma una riflessione sul giuoco mancante il tecnico dovrà farla.
Tatticamente il Chievo è schierato sempre con il 4 3 1 2  e rispetto al passato nelle ultime due gare  il trequartista alle spalle di Pellissier e De Paula , una new entry nell’attacco clivense,  non è stato  più un mediano(Pinzi) ma un vero interprete del ruolo : Bentivoglio.
Contro la Samp tornerà all’antico il tecnico Di Carlo  e Pinzi centrocampista tuttofare giocherà  tra le linee blucerchiate di difesa e centrocampo a rompere le ripartenze della Doria.
La Samp non dovrà fidarsi del Chievo ragioniere , i tre incontri appena  passati  in un  settimana hanno pesato sulle gambe dei giocatori veneti e a testimoniarlo a fine gara è stato il tecnico Di Carlo che alla fine della partita con il Parma ha
dichiarato: “Eravamo stanchi con la Samp cercheremo la salvezza matematica”.