Stampa
07
Apr
2012

Crotone Sampdoria. Brutte sorprese nell'uovo Pasquale

Pin It

alt Crotone Sampdoria1 a 0. Brutte sorprese nell’Uovo Pasquale blucerchiato, non solo per il risultato. I calabresi passano al 94’interrompendo la serie positiva di sette risultati utili dei blucerchiati. Terza vittoria consecutiva per il Crotone che esce definitivamente dalla zona

play out. La sconfitta della Doria e le vittorie di Varese, Brescia e Padova invece fanno aumentare il pathos play off. Una brutta Samp è caduta in quel di Crotone, passo da gambero sul piano del giuoco e riesumazione dei difetti tattici delle precedenti gare pareggiate. L’errore iniziale della Samp rispettare troppo l’avversario e il primo tempo è stato vivace solo sul piano della corsa,con zero emozioni. Il secondo tempo è stato a larghi tratti noioso e le due squadre anche in parità numerica sembravano non volersi fare male e paradossalmente le azioni da gol dei blucerchiati con Eder sono arrivate quando erano in inferiorità numerica per l’espulsione ingenua di Berardi e con un 4 4 1 più efficace del 4 3 1 2 prediletto dal tecnico blucerchiato. In inferiorità numerica la Samp ha fatto l’errore di cercare di controllare il risultato con perdite di

tempo ma solamente Gastaldello in versione Custer riusciva a mettere delle pezze fino al gol dall’’ex Eramo al 48’del secondo tempo , di testa e libero di trafiggere l’incolpevole Da Costa sostituto di Romero infortunato durante il riscaldamento ad una mano. La Samp allo Scida è sembrata stanca e Iachini è stato incapace di venire a capo delle strette marcature inventate dal tecnico Drago, per di più la batteria che si trovano davanti i blucerchiati non hanno mai punto. Iachini ha sbagliato anche le sostituzioni . Il tecnico doveva leggere prima e bene la partita. Berardi dopo il primo giallo sempre in ritardo contro i veloci attaccanti calabresi doveva essere sostituito prima, Juan Antonio è un trequartista che non serve specialmente in trasferta , Lazcko a ballato in fase difensiva e mai si è proposto in quella offensiva . Anche per Pellè un passo indietro non perché ha sprecato due ghiotte occasioni da gol tra il 16 e 17 minuto del primo, ma perché non ha collaborato in avanti ala giuoco della squadra, anche se dietro nella sua difesa sui palloni inattivi del Crotone è stato il mattatore. Tardiva al sostituzione con Pozzi al 28’della ripresa con il capocannoniere doriano mai entrato in partita con la squadra in inferiorità numerica..

Arriva il Brescia sabato al Ferraris, sarà uno spareggio play off e Iachini dovrà rendersi conto che il suo blocco vincente , specialmente a centrocampo, è in apnea.( lino marmorato)