Stampa
15
Ott
2008

DAI CAMPI DI GENOA E SAMPDORIA. LA COMMEMORAZIONE DI MANTOVANI

Pin It

Genoa partita contro la Lavagnese, esclusi i nazionali impegnati in serata con l'under 21(Bocchetti e Criscito) Vanden Borre con il Belgio,Jankovic con la Serbia e Milito con l'Argentina oltre  Potenza ed Olivera in infermeria e Paro in convalescenza hanno giocato tutti i giocatori a disposizione di Gasperini.
Risultato 9 a 2 per i rossoblu con quaterna di reti di Palladino, doppietta di Sculli, gol di Thiago Motta su calcio di rigore e due reti dei giovani Scotto ed El Shaarawy.Le reti della Lavagnese squadra militante nel Campionato Dilettanti,Serie D di Damiano nel primo tempo e di Pacella nella seconda parte di gara.
Bogliasco nessuna novità in casa Samp:  Palombo fermo e per  Campagnaro lavoro differenziato, tutti gli altri hanno lavorato  agli ordini Mazzarri.
Sarà il  portoghese Lucilio Cardoso a dirigere, il prossimo 23 ottobre a Belgrado, la sfida di Coppa Uefa tra Partizan e Sampdoria.
Mini abbonamenti da 30 a 150 euro per le due partite casalinghe del gironcino Uefa,   in occasione dei due incontri con Stoccarda (giovedì 27 novembre ore 20.45) e Siviglia (giovedì 18 dicembre ore 20.45).

Gasperini non ha fatto le prove anti Siena, ma quasi con la Lavagnese. Assenti i nazionali il tecnico di Grugliasco ha mischiato le carte , ma poco.Cerca la soluzione per la sostituzione di Modesto, che ne avrà come minimo ancora per un mese, sulla corsia di sinistra.
Senza centravanti contro la la Lavagnese, il Gaspe  ha  schierato  Palladino prima punta, e il napoletano ha "sentito"   bene la porta dei rivieraschi: 4 reti di buona fattura, ma altrettanti 5 tiri nello specchio della porta dei bianconeri con acrobazie che hanno fatto spellare le mani agli spettatori presenti,circa 5oo.
Sculli si è dimostrato in ottima forma non tanto per i due gol che ormai fanno parte del suo repertorio , ma per i tagli da destra a sinistra a cercare la porta avversaria.
Tutto ciò è accaduto sotto l'abile e succolenta regia di Milanetto, che per scherzo firma gli autografi ZICO, ma non ha nulla da invidiare ai  piedi dei  brasiliani.
La formazione del Grifo nel primo tempo: Scarpi in porta,Rossi Ferrari,Biava in difesa Mesto,Milanetto,Juric,Thiago e Brivio a centrocampo,Sculli Palladino e Roman in attacco.
Nella ripresa le sorprese.  Thiago Motta ,preannunciata da Gasperini ieri, ma sopratutto Gasbarroni , il quale con il  suo ingresso ha smentito tutte le voci che circolavano sul suo stato di salute.Thiago Motta alla sua prima apparizione in una gara ufficiale rossoblu pur dimostrando di non aver ancora il ritmo gara nelle gambe, ha deliziato la platea con lanci millimetrici che hanno dato profondità al gioco rossoblu  e con triangoli stretti con il Gasba e Milanetto di buona scuola e buon palleggio.
Sul finire della gara a dimostrazione che il suo sinistro funziona bene  ha abbattuto con un fendente un malcapitato giocatore della Lavagnese,rimasto a terra alcuni minuti.
Entrati i giovani come nella formula matematica, cambiando i giocatori non è cambiato nulla;  il  vecchio balordo ha continuato a macinare gioco e a fare gol.
La domanda che si ponevano  tutti sulle gradinate del Pio chi sostituirà Modesto sulla corsia di sinistra ; risposte Gasperini nè potrà dare molte.   Con  il Pa Ga Mi(Palladino Gasbarroni Milito), con Sculli alle spalle  in campo  l'opzione più affascinante e  importante. Inventato  il trio rossoblu modello  Brasil .Oggi al Pio subito un'altro suggerimento per un'altro Trio  il:   Scu Pa Mi(Sculli Milito Palladino) che  da ampie garanzie, ma bisognerà ragionare e capire chi giocherà sulla corsia di sinistra: la più probabile giocando in casa è Mesto a sinistra e Vanden Borre o Jankovic a destra, la soluzione Criscito mediano e Bocchetti in difesa è pure buona ma giocando al Ferraris e contro il Siena non sembra la più omogenea considerato come giocano i toscani.Per  capire tutto bisognerà  aspettare  domani la reazione di Gasbarroni dopo il secondo tempo giocato contro la la Lavagnese. Ferrari e Milanetto sono pronti per il "Palio rossoblu" di Domenica prossima.
 
Per la Samp partiamo dalle parole di Garrone e Bellucci  alla commemorazione di Paolo  Mantovani. Il Presidente ha detto: "Per me è motivo di grande orgoglio presiedere questa società straordinaria che la tifoseria sostiene sempre con entusiasmo. Anche in periodi un po’ sfortunati come questo. Ma ci riprenderemo". Claudio Bellucci al Teatro Albatros sempre a ricordare Paolo Mantovani, ha promesso: «Tornerò come prima»

La Samp deve ripartire da queste parole .Sulla formazione blucerchiata che affronterà il Milan  domenica  a S.Siro sembrano non esserci dubbi,considerati gli uomini contati agli ordini di Mazzarri, almeno che in una gara che in partenza non c'è nulla da perdere il tecnico di Livorno giochi il Jolly Fornaroli contro la statica difesa rossonera ,anche se schiererà Nesta al rientro dopo l'infortunio.Un'alta matta potrebbe essere Bonanni,   e se non avesse perso le sue caratteristiche del  lancio lungo e preciso,che  potrebbe  far male  saltando il centrocampo e appoggiandolo  a Cassano,  al Diavolo rossonero.