Stampa
14
Mar
2007

GENOA 28∞ GIORNATA DI CAMPIONATO: PERFETTA PER I ROSSOBLU

Pin It

Oltre il risultato rotondo sul Brescia,il faticoso pareggio del Napoli con il Vicenza,la vittoria di misura di furbizia della Juve, che non la vedo tranquilla, il vecchio balordo è tornato solitario al terzo posto in classifica, a tre punti dal Napoli, ma di qua alla fine rispetto ai partenopei con due gare in più al Ferraris, che farà sempre la differenza.
Aver risucchiato nelle prime 2  gare  di Marzo 3 punti al Ciuccio è un buon viatico.Aver segnato 40 gol e non subirne da 273’ minuti un altro.

Marzo e Aprile saranno decisivi per capire se il Genoa  sarà in grado di entrare in Paradiso attraverso la porta principale, o la lotteria dei play off. Paradossalmente è quasi un dispiacere che la gara di Martedì prossimo con il Verona sia stata rinviata, la rosa del Genoa  è la più completa della cadetteria.

                              www. gruppozena.it
Gli innesti di gennaio hanno incominciato a fare  la differenza tra tutti Leon il suo acquisto era mirato a tutto ciò.
Vecchio balordo a 46 punti in classifica ,con Di Vaio e Adailton ai box per un pit stop lungo, ma arriveranno sicuramente , podarsi anche con Sculli nel volata finale. Tutti segnali positivi anche se la Cadetteria  2006 2007 è aperta in ogni giornata a qualsiasi risultato.

Peccato che in molti riducano la vittoria del Genoa sul Brescia solamente al cambio Gasparetto Di Vaio, Gasperini è stato bravo ,difficile ammetterlo a Genova, nel seminare ,incominciando a raccogliere nel secondo tempo con le rondinelle. Turnover studiato  a tavolino in ogni gara,saltato in aria ad Arezzo per colpa di una svista arbitrale.
Cosmi dopo due gare mostruose solo nei risultati ha confermato tutto quello che sapevamo a Genova. Le difficoltà dell’uomo del fiume a leggere le gare in corso, contro il grifo è stato punito puntualmente quando ha voluto strafare inserendo delle mezze punte  al posto di centrocampisti.

Avviso ai naviganti niente voli pindarici per il Grifone .Il passato deve essere di lezione per tutti.
I primi a capirlo gli abitanti di Villa Rostand a Pegli, che vogliono non vedere le streghe incominciando da sabato al Mannuzzidi Cesena. 

                                              

 

www.nostagia.it       Lino Marmorato