Stampa
25
Ott
2010

GENOA CATANIA 1 A 0. GASPERINI BAYWACTH.

Pin It

Genoa Catania 1 a 0 . Gol di “Capitan Presente” Marco Rossi. Gasperini Baywacth, non tanto per essere stato “all’ultima spiaggia”, come da Lui stesso annunciato ironicamente, ma seriamente da altri, contro gli etnei, per aver imparato pur essendo nato nella provincia di Torino, a nuotare bene nel tempestoso mare calcistico rossoblu.
Genoa Catania: partita difficile per i il Grifo contro una squadra bene organizzata  in difesa, tosta a centrocampo e sulle corsie laterali.



Gasperini contro i siciliani non poteva trovare  il vero Genoa, viste le assenze,  ha invece  ritrovato il vero Grifo: cuore, grinta e determinazione.
Egli infatti si aspettava una reazione dai suoi ragazzi , senza paure,  dopo l’ultima settimana di polemiche.
Il Genoa visto in questo campionato non è più la squadra che avevamo imparato a conoscere.
Gasperini giustamente difende la Sua architettura, la squadra, non cambiando modulo, ma contro il Catania ha dimostrato di  non essere integralista, come viene dipinto da molti suoi detrattori, cambiando spesso l’assetto tattico della squadra.
Quando si vince si sta meglio, il Genoa in 5 anni di Gaspe-dipendenza alla lunga ha sempre dimostrato il suo valore, anche se la partita con il Catania ha confermato qualche errore di valutazione commesso durante la campagna estiva.
Luca Toni con Destro vicino, sarà il tormentone della settimana.
 Il gigante di Pavullo, sempre a combattere con l’intera difesa  avversaria,  ha un piccolo difetto: tenere troppo il pallone tra i piedi, dopo averlo difeso, per far salire la squadra, anche se per l’onor del vero difficilmente gli fischiano un fallo a favore.
Preziosi al termine di Genoa Catania ai microfoni di Radio Nostalgia ed a nostre precise domande ha risposto: “ Di non essere in grado di chiudere i teatrini su Gasperini in discussione, che c’è sempre la voglia di fare la caccia al piccione e che tutti sono in discussione”.
Genoa Catania dopo la prestazione di Rossi e Milanetto avrà chiuso anche la bocca, la penna e il dito a tutti coloro che pensavano che la vecchia guardia remasse contro il tecnico.
Centrocampistia, difensore, attaccante, Marco Rossi il migliore in campo è la vera anima del Grifo; Milanetto con il suo polpaccio al 75%,  finchè  ha retto la puntura antidolorifica, ha guidato il Genoa dal respiro corto e tatticamente in ombra, ma bisogna dimenticarsi  di analizzare anche la prestazione degli avversari.
Bene Capitan Futuro,Criscito,  sotto gli occhi di Prandelli.
Eduardo deciso, per una volta, a salvare il risultato, sufficienza buona  a tutti gli altri calciatori rossoblu, per non correre nell’errore di cambiare giudizi ogni 4 giorni e vedere una volta rosso scintillante ed una volta blu  buio-pesto.
Gli incidenti muscolari: solo una raccomandazione una gita al Monte Figogna.
Genoa Inter venerdi’ prossimo,  alla luce della vittoria del Genoa sul Catania, non sarà la vigilia dell’Halloween del Vecchio Balordo: dolcetto o scherzetto, sarebbe bello di colore rossoblu… 
 

( Lino Marmorato)