Stampa
05
Nov
2006

GENOA CROTONE IL COMMENTO : LE SCELTE DI GASPERINI E NUOVI ARRIVI PER GENNAIO

Pin It

Il Genoa, il calcio sono una serie di fattori interagenti, e per vincere devono funzionare all’unisono:Abilità tecnica, nello sfruttare gli errori degli avversari, con ripartenze veloci, pressing sovrapposizioni, smarcamenti, profondità senza pallone.
Abilità tattica,prima e durante la gara e con il Crotone Gasperini non ha giostrato al meglio con Juric in campo dal 1’ minuto al posto di Fabiano piu’ adatto a sfondare i muri avversari in casa con i suoi cross e la sostituzione di Sculli con Zetulayev, il mister ha cercato di spiegare in conferenza stampa.

Qualita’ mancata nei suoi attori principali, Adailton in attacco e Criscito in difesa.
Rapporti interpersonali nello spogliatoio, sempre saldi, ma che incominciano a mettere in discussione le scelte dell’allenatore,surrogate dalle voci degli addetti ai lavori, i suoi pretoriani in campo e panchina.

Tutto ciò fa1a 1 con il Verona ed 1 ad 1 con il Crotone, pur non demeritando e colpendo pali e traverse, ai veneti regalati gli ultimi dieci minuti, ai calabresi un tempo intero, il primo.
Il Genoa per fare tutto questo deve avere bisogno dei muscoli per lavorare al corpo l’avversario per 90’, lo deve pungere in velocità a suo rischio e pericolo,credere in quello che fa.

E’ esagerato fare i processi al vecchio balordo alla 10 giornata di campionato, con 20 punti in classifica, ma i 10 punti mancanti lasciano più il segno delle vittorie, perché non sono arrivati con squadre che tecnicamente non sono attrezzate e affrontate piene di problemi Modena Verona e Crotone.

E’ esagerato dopo due traverse e dopo che la squadra e’ finita in crescendo con i calabresi,ai quali bisogna riconoscere abilità tattica da parte di Mister Gustinetti, già licenziato lunedì scorso.

Il grifone diventerà bravissimo, quando riuscirà ad unire primato e spettacolo, difficilissimo : Il Genoa e’ una grande di questo campionato cadetto, quello che stupiva di più nelle precedenti gare e vittorie che i risultati arrivavano con atteggiamenti diversi.
Adesso con questa serie b, che fa a gara per lanciare la Juventus, riparte un altro campionato e il Genoa di Gasperini dovrà non cambiare mentalità vincente sfruttando il suo sistema offensivo, anche se a gennaio, e il joker ha già provveduto, occorreranno innesti mirati per lo sprint finale, adesso l’importante essere la davanti al giro di boa.

Gia’ domenica c’e’ una ghiotta occasione l’Albinoleffe, la squadra del momento imbattuta da nove giornate, ha perso la prima a Lecce, ha fatto paura al Napoli e al Rimini.mercoledì in coppa Italia si potranno scoprire le riserve rossoblu ad Empoli .
Un pensiero ai designatori arbitrali, e’ dura digerire arbitraggi non uniformi, ma alimentare polemiche con designazioni e non sorteggi, si possono evitare in partenza.

Il signor Lops di Torino dopo 110 gare in c e sei anni nell’inferno non era sulla carta un fulmine di guerra, per di più unendo l’arroganza al poco spessore tecnico ha contributo ad alimentare voci per la sua provenienza,Torino.

IN COLLABORAZIONE CON RADIO NOSTALGIA

Lino Marmorato