Stampa
04
Giu
2007

GENOA DELUSO DALL' IMMERITATA SCONFITTA A MANTOVA

Pin It

ll Genoa aveva tutto per chiudere il campionato, ma con il vento a favore ha  strambato male al Martelli di Mantova. Il Genoa esce sconfitto non meritatamente , ma il calcio ha sempre avuto e avrà sempre delle regole non scritte,sprechi tanto e non raccogli frutti vieni punito dall’unico tiro degli avversari.

E’ una  costanza del grifone complicarsi la vita regolarmente quando è vicino a raccogliere il frutto maturo rovinare  tutto. Tarana l’hanno paragonato a Messi a Maradona, ma non scherziamo deve ringraziare le belle statuine  della difesa del Genoa  se ha battuto Rubinho all’ultimo giro di lancetta. In Slalom ha saltato Milanetto per paura del giallo in diffida, Criscito per colpa di Casiraghi che è tutto ma non un allenatore da Nazionale dove si gestiscono i giocatori per i clubs. Contro l’Albania una partita che non diceva nulla lo ha tenuto in campo 96 minuti sul risultato di 4 a 0 per gli azzurrini.
Complimenti !Lo scugnizzo sullo scatto di Tarana non ne aveva più come De Rosa che rientrava dal gol fallito un minuto prima.  Brivio il portiere dei Virgiliani  ha fatto almeno 3 grandi interventi, ma troppe volte è stato graziato da Di Vaio Adailton e De Rosa.

                                               www.gruppozena.com

Ha strambato male anche nei cambi Gasperini, ma questo a posteriori, in vantaggio numerico sugli avversari in molti non avrebbero tolto Leon per Adailton, ma avrebbero fatto entrare il Brasiliano al posto di uno dei due esterni Rossi o Fabiano stremati .Giusta osservazione l’honduregno negli spazi va a nozze ,procurandosi l’ottava espulsione del suo avversario diretto poteva fare male.

La domanda è d’obbligo e se avesse perso lo stesso il Grifone come avremmo commentato l’operazione 4 attaccanti ?Il  sottoscritto avrebbe richiamato in panchina Di Vaio in giornata no!
Il Gaspe viene accusato,sempre a posteriori,  di non essersi accontentato del pareggio come a Cesena e giocare con il Napoli su due risultati e non solamente sulla vittoria. Meglio così,  difficile che il Vecchio Balordo faccia calcoli su stesso e sugli altri,deve vincere e ne ha le possibilità.

Con il Napoli la  partita della Vita con la A maiuscola .Il Genoa dovrà subito voltare pagina e dovrà fare affidamento sulle armi che lo hanno aiutato finora,ossia il forte spirito di gioco di squadra, l’organizzazione e la classe cristallina di alcuni dei suoi giocatori, mancata al Martelli di Mantova. Per fare tutto ciò il vecchio balordo se non vorrà annusare per l’ennesima volta la Serie A
Avrà bisogno di tutti, veramente tutti incominciando  dai media, dalla stampa, dal siliciocomment, e dai suoi tifosi. Per la serie A diretta occorre battere il Napoli, i calcoli alla fine sugli altri risultati,anzi l’unico Piacenza Triestina.

Dopo una striscia vincente di 12 partite,intervallata solo dalla sconfitta contro la Signora, si può scivolare su una buccia di Tarana, l’importante rialzarsi subito e per consolarsi pensare che non arriva il Napoli di Maradona, domenica prossima al Ferraris.

                                             Lino0 Marmorato