Stampa
15
Nov
2007

GENOA E SAMPDORIA DOPPIO ALLENAMENTO -LE PARTITE DEL 24 E 25 ALL'INSEGNA DELL'UNICEF

Pin It

Samp: altro doppio allenamento oggi a Bogliasco .All'allenamento non hanno partecipato Cassano lavoro a parte per il barese, per Del Vecchio terapie.Montella ha partecipato ai  lavori del mattino e al pomeriggio è rimasto a riposo. Assente anche Palombo a casa a curarsi la polmonite. Sono 15 le tifoserie che non potranno effettuare le trasferte nella prossima giornata di campionato: per la serie A Atalanta, Catania, Milan, Roma, Sampdoria e Torino; per la serie B, Bari e Cesena. Inoltre, cinque squadre di serie C e due Dilettanti. Lo ha stabilito l'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive riunitosi questa mattina al Viminale.La notizia è giunta come un fulmine a ciel sereno in casa blucerchiata

Genoa: Lavoro in palestra al  mattino, sul campo al pomeriggio.Tutti presenti sul terreno di gioco  oggi pomeriggio i giocatori rossoblu, compresi Coppola e Papa Waigo gli ultimi degenti dell' infermeria rossoblu. Domani allenamento al pomeriggio, Sabato al mattino, dopo il  rompete le righe fino a Lunedi 19 al pomeriggio.
Il Consiglio della Federcalcio ha ratificato all'unanimita' i provvedimenti assunti in via d'urgenza dal presidente Giancarlo Abete dopo l'uccisione di Gabriele Sandri. Confermato dunque lo stop dei campionati professionisti per domenica prossima e il lutto al braccio con cui giocheranno l'Under 21 e la Nazionale, rispettivamente domani e sabato.

La Lega  ha comunicato che le gare del 24 e 25 novembre saranno all'insegna dell'Unicef, bambini e giocatori insieme  all'ingresso sui terreni di gioco. Riunione dei Presidenti delle Società di Calcio a Roma, nessuna decisione presa, sui dolorosi fatti di domenica scorsa. Solamente un'incontro per riflettere tutti assieme e portare i problemi sul tavolo.Alla luce degli ultimi  provvedimenti del Governo,del Ministro degli Interni che ha delegato a Questori e Prefetti un'ampio margine per la disputata degli incontri,che saranno condizionati da incidenti anche lontano dagli stadi, i Presidenti hanno parlato a lungo della responsabilità oggettiva delle società per cercare di come utilizzarla al meglio.

                                   www.nostalgia.it          Lino Marmorato