Stampa
16
Feb
2009

GENOA FIORENTINA 3 A 3 . VINCE L'ARBITRO.GRAVE UN TIFOSO GENOANO

Pin It

Genoa Fiorentina 3 a 3 . Grifoni inviperiti  per la prestazione del Direttore di gara Rizzoli , non tanto sugli episodi  che sono stati determinanti con l’espulsione di Biava al 30’ del primo ed  altri, ma per l’atteggiamento dell’architetto di Bologna: poca uniformità e congruità tecnica e disciplinare  nella gestione della gara. Esempio:   alla fine del primo tempo , dopo due minuti di recupero, fischiando in anticipo ha fermato una ripartenza rossoblu; al 48’ del   secondo , a  tempo già scaduto,  ha permesso a Mutu di realizzare la sua tripletta su calcio di punizione . Il Direttore di gara ha ammonito Biava senza pensarci  due volte , invece a  Jovetic , ammonito per simulazione  è stato perdonato il secondo giallo per un’altra simulazione: fischiato fallo a favore del Genoa e non calcio di rigore. Il regolamento è chiaro o è  cartellino giallo per simulazione  o massima punizione per la Viola.

Il Grifo in dieci per 65’ minuti ha giocato anche bene, ma il martellamento con calci di punizione dal limite da parte di Rizzoli ha dato i suoi frutti. Mutu sarà festeggiato per la sua tripletta  al Ferraris, e ci si dimenticherà ,  che aveva rifiutato la convocazione in nazionale, la scorsa settimana, per infortunio. Quisquiglie che fanno la differenza nel campionato italiano. Qualche responsabilità per questo pareggio ,  la potrebbe avere Rubinho,  già condannato da molti per aver respinto male  un pallone con i pugni, ma le immagini televisive potrebbero scagionarlo perché infastidito da parte di Jovetic;  dall’errore è  nato appunto  il calcio di rigore per la Fiorentina.
Peccato per questo 3  a 3 del Vecchio Balordo, ma oggi al cospetto di quasi 30000 spettatori, in molti hanno  capito perché in casa rossoblu non si  nomina  mai la parola Champions, e si cerca di viaggiare a fari spenti :  dà fastidio ad altri. Il Grifo dopo la pausa natalizia e  dalla gara con il Catania al Ferraris,  proseguendo con le successive partite  passando per Roma  e quella con la Viola  , avrà  capito che oltre macinare gioco per arrivare a qualche traguardo europeo dovrà lottare contro altri ostacoli. Oggi al Ferraris c’era  Collina come osservatore di Rizzoli, molta curiosità se il designatore commenterà  la prestazione del bolognese.

Preziosi ha dovuto mordersi le mani , le labbra,  ha dovuto fare il moderatore di tifosi a fine gara accalcati  all’ uscita degli spogliatoi ed  allontanarli . Il Presidente è uscito dal seminato quando la commentatrice di Sky ha detto che il d.d.g. era stato aggredito da parte di alcuni giocatori del Genoa: Thiago e Milito(questo fotografa la prestazione dell’arbitro contestato da due giocatori  di esperienza internazionale) ,  da vero leader ha preteso le scuse e la rettifica  in diretta dalla Signorina di Sky: regolarmente avvenute.  Anche  questo episodio sta a certificare che andare in alto è difficile nel campionato italiano: Inter, Milan,Juve,Roma,Napoli,Fiorentina hanno i loro mentori di fede  tramite  “sorella Sky”, anche in  trasferta, oltre i media nazionali sportivi a disposizione . Per i rossoblucerchiati invece quando va bene in casa c’è un
Bordocampista non di parte.
A margine di tutto, le cronache nere  raccontano , che  c’è stato anche l’incidente ad tifoso travolto dal pullmann della Fiorentina, che rischia la vita.