Stampa
18
Dic
2006

GENOA FROSINONE IL COMMENTO DI UNA VITTORIA BELLISSIMA MA SOFFERTA

Pin It

Il Genoa in queste 16 giornate di campionato aveva dimostrato molte volte di sapere giovare.
Il Genoa nella trasferta di Treviso e con il Frosinone sta dimostrando di aver anche assimilato le armi per vincere in serie B,cuore gol e sofferenza.
Il successo del Grifone nei confronti dei ciociari ,è meritato, il Frosinone ha venduto cara la pelle ha ha fatto l’ennesima splendida figura,dopo aver messo sotto in casa Bologna, e fuori Napoli.
I primi 45’ minuti del Ferraris sono stati entusiasmanti, ritmi altissimi e grazie al gol lampo del Genoa Frosinone  si sono  affrontati  a viso aperto.
I gol specialmente quelli dei Laziali non depongono a favore della difesa rossoblu, ingenuità  grosse di  uomini cardine che scaricano adrenalina nella  Nord che recepisce e spinge verso una vittoria che vale più di tre punti.
Gasperini ,dopo lo spavento, nel secondo tempo prova a gestire la partita cambiando modulo inserendo un difensore in più, finendo con 5 difensori dopo l’entrata di Stellini.
Tutto ciò non ha procurato piu’ spettacolo da parte del Genoa, ma ha avuto il merito di accentrare la posizione di Adailton che ha ingaggiato una sfida con il portiere connazionale Zappino.
Il Genoa ritorna ai vertici alti della classifica,nonostante abbia incassato 23 gol, non e’ un buon viatico per la B, ma il rovescio della medaglia che in molti si dimenticano  che sono andati a segno 29 volte primato  della cadetteria.
Sono dati che ci stanno tutti , il vecchio balordo punta tutto sul gioco d’attacco,non blinda mai la difesa, si sapeva da quando è stato ingaggiato Gasperini che le coronarie dei tifosi rossoblu erano a rischio, ma lo spettacolo quando gioca il Genoa è sempre assicurato, e i mugugni anche.
Genoa Frosinone va in archivio con un altro dato, la linea verde rossoblu c’e’, bisogna insistere su
Tavares e compagnia , ed investire bene in qualche cosa che conta a Gennaio.
Serie B senza respiro, Martedì sera il grifo gioca a Trieste, con un occhio  al calendario delle altre si Bologna Juventus ,Bari Rimini , e giocando d’attacco contro una Triestina che beccato 6 gol in due gare con Vicenza e Bologna, il vecchio Balordo può tornare a volare sul nido del cuculo, e dare gli auguri ai suoi tifosi venerdi con il Bari al Ferraris.
Gasperini sta centrando  il primo obiettivo stagionale, quello di stazionare in zona serie A in una classifica compatta, sperando da Gennaio di partire nuovamente alla pari con le altre e giocarsi il secondo posto in classifica, ma tutto ciò non dipenderà  solamente da Lui.
La Triestina finito l’effetto Fantinel/ Agostinelli in due  gare dopo aver fatto 24 punti in 14 gare gli alabardati sono con i piedi sulla terra, perdendo consecutivamente con Vicenza fuori  e Bologna in casa.
La Triestina sotto di due gol alla mezz’ora ha fatto quello che ha potuto  con un Bologna è primo in classifica per la forza dei singoli, più  che con il gioco, ma la squadra di Agostinelli ha faticato molto a sfondare.
I rossi di confine  con Graffiedi alle spalle del nigeriano Eliakwu con Testini largo a sinistra hanno creato grattacapi ad Antonioli e compagni. La forza del Bologna non aver mai perso la tramontana dietro, neanche sui calci piazzati quando gli alabardati salivano tutti.
A Trieste si lamentano sull’arbitraggio di De Marco di Chiavari, hanno  tentato qualcosa di più nella ripresa, ma il Bologna  non ha  mai patito d’ansia e in contropiede ha ribaltato spesso il gioco.
Agostinelli gioca con 4 4 1 1  punta molto sulla catena sinistra Pesaresi Testini per sfondare.
Il Genoa se per una volta sarà concentrato e non regalerà, anche se andrà  in vantaggio non commettendo  i soliti errori difensivi, potrà dare il terzo dispiacere consecutivo agli alabardati.

IN COLLABORAZIONE CON RADIO NOSTALGIA

-Lino Marmorato -