Stampa
28
Feb
2012

Genoa. Iniziata la Quaresima rossoblu

Pin It

altCon il pareggio contro il Parma e visti anche i risultati dell’ultima giornata di campionato del Siena e soprattuttodel Lecce , è iniziata la “Quaresima” calcistica del Vecchio Balordo. Da oggi a Pasqua, esattamente 40 giorni, il Genoa dovrà cercare di fare dei risultati con un calendario che

gli propone: 4 gare fuori dal Ferraris, con Lecce, Roma ,Inter e Novara e due tra le braccia della mamma: Juventus e Fiorentina. Sarebbe bello per tutti fare una bella Pasquetta ! Senza fasciarsi la testa in anticipo ,eccetto la gara conla VecchiaSignora, se il Vecchio Balordo troverà nuovamente lo spirito, il giuoco che ha affossato Napoli, Udinese e Lazio , sono con tutte squadre alla portata della Marino Band. Prima del Genoa, a patto di terminare i regali carnevaleschi, chi dovrà guardare con più apprensione l’exploit del Lecce di Cosmi dovranno essere il Cagliari, Fiorentina Bologna e Parma, anche se hanno da recuperare un’altra partita sospesa per il maltempo. I ritorni sicuri di Sculli e Biondini e quello ancora probabile di Gilardino, ad oggi viene dato, speriamo per scaramanzia, al 50%, contro il Lecce dovrebbero rassicurare Marino, che

dovrebbe sfruttare il giuoco d’attacco più quello di contenimento come nell’ultima trasferta di Bergamo. Contenere per i rossoblu è un verbo difficile da digerire. Al primo errore difensivo o del centrocampo, che continuano ad essere parecchi , vengono puntualmente puniti. Marino in questa settimana , anche se ci saranno molte assenze per le chiamate in nazionale, dovrà cercare di limare le grosse difficoltà trovate dal Grifone quando deve imporre il proprio giuoco sui campi avversari. Marino a Lecce non può sbagliare la formazione sulla corsia di sinistra contro la squadra di Cosmi. Nel Salento per il Grifone una buona quadratura del risultato potrebbe arrivare se Marino riuscisse a chiudere il campo a Cuadrado e Muriel, i due colombiani dalle “uova d’oro” dell’Udinese, che stanno facendo le fortune di Serse Cosmi sulla corsia di destra. I loro gol, ma soprattutto le loro sgroppate in contropiede hanno ultimamente annichilito, Fiorentina, Inter, Siena e Cagliari, ridando fiato alle speranze di salvezza della Cosmi Band, che aspetta il Grifone per spellarlo e risucchiarlo nel vortice della paura. Cosmi al termine della partita con il Cagliari non ha parlato della partita con il Genoa, ha ribadito solamente le parole della scorsa settimana :” per salvarsi dobbiamo, su 14 partite , vincerne 8 partite e pareggiarne una”.Quella di Cagliari non era stata programmata con una vittoria. Provaci Marino a Lecce prima a darle, con Gilardino o senza , e dopo a difenderti. La difesa del Lecce schierata a 5 calciatori , soffre il… vero trequartista ! Torna la Nazionale a Genova .

Prandelli nella prima conferenza stampa non ha parlato di calcio , ma di tutte le polemiche scaturite dopo Milan Juventus. Ha avuto belle parole per Genova dicendo che era un obbligo morale tornare dopo tutto quello che era successo conla Serbia. Anche Prandelli aspetta Gilardino:” A settembre dissi che non era sereno. Ora ha cambiato squadra e nelle gare con il Genoa ha fatto bene”.( lino marmorato)