Stampa
08
Feb
2012

Genoa. lezioni di "siculo"

Pin It

 altGenoa ripresa a Pegli sotto il freddo sole , con buone notizie: Rossi e Veloso hanno lavorato in gruppo. L’altra buona novità Cesare Bovo ha giostrato con Carvalho nella partitella finale. Con Kucka e Costant squalificati, Marino ha già preso in mano la situazione e nella partitella, ha schierato il Capitano terzino sinistro, Veloso al

 centro, in un centrocampo a 3(?) con Jankovic e Biondini , Belluschi tra le linee, davanti Sculli e Palacio. Gilardino ha svolto un lavoro differenziato e non ha partecipato alla partitella, ma non dovrebbe esserci problemi per domenica. Marino vorrebbe risolvere alla svelta il GenoaHitchcock casalingo, non gli piace essere un maestro del brivido e chiudere la porta di Frey in viaggio con Catania e Atalanta. Nel 2012 lontano dal Ferraris , dove non c’è ne stato per nessuno, il Vecchio Balordo ha sempre perso. Marino intenzionato in breve tempo a trovarne le ragioni. Le cause potrebbero essere anche il Genoa a trazione anteriore, che oltre dei pregi ha anche dei difetti.

Quando il Genoa spinge, pressa, , si allarga, si allunga e si stringe sfruttando il lavoro di Jankovic e Sculli, quello sporco, ma benemerito di Gilardino anche se si trova lontano dalla porta e non segna, la corsa di Biondini e Kucka, è una macchina da gol e non ha paura di nessuno. Appena tira i remi in barca o cerca di gestire il vantaggio e il pallone cercando di rallentare il giuoco incominciano i guai che neanche i cambi riescono a lenire. Le squadre avversarie , messe sotto per una buona parte della partita, appena rientrano in partita mettono alla berlina le deficienze della difesa. Marino dovrà essere bravo ad allungare la coperta non sul campo ma durante gli allenamenti cercando di portare tutta la rosa ai livelli tecnico tattici dei titolari. Con il rientro di Veloso Rossi e Bovo , l’inserimento di Belluschi, degli altri infortunati , l’acclimatamento di Carvalho intirizzito… ma con i piedi buoni, e il ritorno di Alhassan dalla Coppa d’Africa, il Mister potrebbe essere coperto come con un “piumone “ di questi tempi, e riuscire a dare una svolta alla difesa più battuta del campionato; paradossalmente, con il portiere più “saracinesca”… nei voti, nelle classifiche degli addetti ai lavori. Marino aspetta con ansia di avere la rosa al completo a disposizione e dopo scegliere. Il tecnico non si preoccupa, di fare innalzare lo “spread dell’Enalotto”, con tutti i numeri tattici che verrebbero appioppati agli schemi tattici del Genoa.

A proposito di Alhassan , stasera(8 febbraio 2012) alle ore 17 e dopo in replica a mezzanotte su Eurosport 1, c’è la possibilità di poterlo gustare nella semifinale di Coppa D’Africa. Il giovanotto ha giocato tutte le partite della competizione e non ha sfigurato vicino a Badu e Asamoah, stelle friulane, dimostrando regolarità e concretezza, in una squadra il Ghana che gioca all’europea. Oggi ore 15 a Lavagna torna in campo la primavera contro gli americani del N.Y, per ilsecondo turno del Torneo di Viareggio.

Un saluto a Pratto , un “cammello generoso”. Pur di giocare ha scelto di andare in Argentina anche se giocherà solamente la Champions sud americana. ( lino marmorato)