Stampa
03
Gen
2012

Genoa. Marino cerca la quadratura tattica

Pin It

altIniziata l’era Marino al Pio Signorini. Il tecnico di Marsala cerca la quadratura tattica con gli elementi a disposizione in rosa. Le idee sono chiare, ma molti calciatori sono stati solo visionati in dvd o per il loro passato calcistico. Marino cerca giocatori in grado di dare il contributo nella costruzione del giuoco, nel pressing e nella

 verticalizzazione. Contro il Cagliari il Genoa di Marino sarà monco in attacco, anche con il debutto di Gilardino, con Palacio ancora non ristabilito e Ze Eduardo non al top della forma, avendo solamente giocato spezzoni di gare, dopo 5 mesi di inattività. Genoa in ritiro da questa sera allo Sheraton di Sestri Ponente per conoscersi a fondo , parlare, capire la mancanza di rendimento costante accusata in prime queste 16 giornate di campionato. Dall’infermeria . Birsa pronto al rientro in gruppo, Bovo guarito ma a corto di fiato e


di forma, Kaladze e Merkel stanno meglio e probabilmente potrebbero essere disponibili sull’Isola sarda. Marino contro i rossoblu sardi potrà contare su Moretti rientrato da squalifica , Antonelli dal lungo stop muscolare e Kucka oltre che dal fermo fisico, anche quello psicologico. Mercato: in entrata si continua a lavorare su Biondini del Cagliari.La chiave potrebbe essere nuovamente il ritorno di Acquafresca in Sardegna. Se non dovesse andare in porto l’operazione Biondini il Grifone andrà alla ricerca sempre di un ruba palloni di centrocampo. Le intenzioni tattiche di Marino, alla Klopp tecnico del Borussia Dortmund, in questo senso sono chiare, a costo di sacrificare anche qualità. A proposito di qualità, Veloso sempre nel mirino dei russi, ma occorrono petrolio o gas sotto forma di euro per il suo trasferimento. Birsa e Ribas protagonisti in Francia nello scorso campionato continuano ad avere estimatori oltre Alpe. Valutazioni del tecnico e della società nei prossimi giorni su Jankovic e Jorquera. Al “nino vertical”, Marino dovrà trovare la collocazione giusta : tra le linee avversarie, seconda punta atipica vicino o alle spalle di Gilardino, come Giovinco quando esplose lo scorso anno con Amauri al Parma , ma con il tecnico genoano già in esilio.

Senza Palacio e Ze Eduardo non al Top potrebbe essere la soluzione di Marino contro Ballardini: un 4 4 1 1 che graviti sulle giocate del cileno, con davanti il solo Gilardino , accompagnanti da un centrocampo bilanciato con Rossi e Antonelli sugli esterni, protetti alle spalle da Mesto e Moretti. Le nuove intenzioni del Mister arrivato dalla Sicilia si potranno conoscere nella partitella in famiglia di Giovedì prossimo Difficilmente Jorquera sarà utilizzato, nel tridente come Giovinco nella prima parte di stagione di Marino a Parma : perderebbe efficacia per il troppo lavoro di pressing e corsa sulla fascia di competenza. ( lino marmorato)