Stampa
14
Mar
2011

GENOA PALERMO 1 A O. RACCOLTO QUANTO SEMINATO

Pin It

Genoa Palermo 1 a 0 . Il Genoa ha vinto con merito impegnando seriamente il portiere Sirigu sul campo reso impossibile dal maltempo. Merito del Genoa di aver battuto un Palermo in ripresa,  pur avendo   incassato 45 gol in campionato di cui  15 nelle ultime 5 partite.
L’intento di Zaparini, Presidente del Palermo che  si è già lamentato dell’arbitraggio di Romeo,  di riordinare i rosanero nella  fase difensiva e offensiva con l’arrivo di Cosmi, sarà difficile da conseguire in questo campionato.
La coperta corta di Delio Rossi non si è allungata con Cosmi .
Il Palermo di Serse appare più organizzato in fase di non possesso, troppo ordinario a centrocampo dove manca un regista di ruolo e in avanti vive solamente  sulla qualità dei singoli e non attraverso  un giuoco.
Bravo il Genoa e Ballardini a non rischiare nulla contro i siciliani, predisponendo una squadra molto  attenta alle ripartenze e accorta in fase difensiva.




La forza del Genoa non far mai impensierire Eduardo(buona la prestazione) con tiri da lontano non lasciando spazi tra difesa e centrocampo.
Buona la predisposizione dei difensori rossoblu a non far giocare gli attaccanti rosanero aiutati anche da un buon schermo del centrocampo e dai tagli di Rossi (in campo con la febbre ed uscito subito dopo la sostituzione dalla parte degli spogliatoi, per non continuare a prendere acqua) e Konko, perfetti  tra le linee avversarie.
La bravura del Genoa non ritardare le ripartenze e permettere a Kucka di dare profondità alla squadra.
Bravo Veloso , il suo primo contatto con il pallone è delizioso, contro i rosanero ha sfruttato al meglio la libertà concessagli(stranamente)  da Serse Cosmi, ingannato dalla velocità di esecuzione del portoghese quando commentava le partite prima di sedersi sulla panchina dei siciliani.
Piace l’attacco rossoblu con Palacio e Floro Flores che non danno nessun punto di riferimento , una delle caratteristiche attuali del calcio a livello europeo, anche se il rovescio della medaglia è la non predisposizione a sfruttare i palloni sporchi dentro le aree avversarie.
Bravo il Grifo ad allargare il giuoco con tutti i suoi esterni ed uno su tutti Criscito.
La soddisfazione dello spogliatoio del Genoa viene riassunta dalla parole del tecnico
Ballardini: "Oggi e' stata una vittoria importante contro una squadra buona che non dava punti di riferimento. Il Palermo e' di qualità ma ho visto un ottimo Genoa. Abbiamo sofferto,  ma e' una bella vittoria".
Domenica  a Bologna , non con la forza dei nervi distesi, nello spogliatoio Dainelli e Floro Flores intervistati vogliono  alzare l’asticella e come minino andare nella parte sinistra della classifica , obiettivo del Joker.
 Adesso poche parole, ed un pizzico di godimento:   scagli il primo pallone chi avrebbe scommesso dopo il cambio di panchina  e il girone di andata dei rossoblu,  la salvezza prima delle Idi di Marzo ! 

( LINO MARMORATO)