Stampa
10
Dic
2006

GENOA PER IL GRIFONE FINALMENTE IL FATTORE C

Pin It

Il vecchio Balordo per la prima volta in questo campionato viene scelto dagli Dei del calcio, anche se i meriti ,dove in pochi ci fanno caso, si mescolano con l’anatomia.
I meriti di Gasperini del Genoa, non accontentarsi del 2 a 2 quando furono in superiorità numerica,sabato al Tenni di Treviso.
Il fattore C, creato non dai  rossoblu ma dal migliore in campo Quadrini che si è fatto espellere con due gialli nel giro di due minuti,per due regole e non norme come dicono in molti,che sono chiare a tutti eccetto ai calciatori: levarsi la maglia per esultare, e stare davanti al pallone in occasione dei calci di punizione diretta o indiretta.
Il Genoa era sotto di 2 a 1 , ma ci ha creduto subito ed è arrivato al pareggio immediato con Criscito.
Il Genoa  ha fame di punti, non aspetta a  gennaio la Befana , e con Botta stende il Treviso.
In molti diranno che il Genoa ha vinto,giocando male e per fortuna, in molti si dimenticheranno che il Genoa fino adesso ha sempre fatto le gare con tutti gli avversari perdendo per gollonzi ed episodi.
Uno su tutti il gol di Bologna da 40 m. In pochi hanno detto quando il Genoa perse per 4 a 3 a Lecce, che giocò la più ’ bella partita in trasferta e perse per 4 a 3 per episodi,fu colpo della sfortuna.
Serviva questa vitamina C, perché il Genoa  non è ammalato, ma raffredato si.
Gasperini a Treviso, dopo 8  gare senza vittorie, non e’ stato come Beethoven, ha steccato la nona sul piano del gioco e della tattica, ma ha portato a casa la sinfonia dei tre punti pesanti per il cammino del campionato.
Genoa in ritardo su ogni pallone,corsie  laterali in mano agli avversari, specialmente quella destra dove il sopraccitato  Quadrini ha imperversato,mettendo in imbarazzo giocatori come Bega.
Adailton in quel ruolo decentrato sulla destra non è Adailton.
Gli avversari,studiano  il Genoa ma rispetto alle ultime gare ora s’impegnano nei confronti con il Dino Sani rossoblu, Longo,dal piede buono , ma dal passo corto , a marcarlo con giovani di belle speranze, ma veloci nelle ripartenze, Buzzeggoli dell’Empoli e il giovane esordiente Poli del Treviso, con le loro ripartenze veloci hanno messo in crisi tutto l’apparato rossoblu,nelle ultime due gare.
Con il Frosinone sabato prossimo, bisognerà rimboccarsi le maniche ,Rossi squalificato per stupida reazione al 48’ del secondo tempo, sul risultato di 3 a 2 a favore, 11 contro 8 e a gara finita,
Fabiano fuori per un mese,Longo e Bega podarsi out. Importante il recupero di Milanetto, i ciociari non scherzano, e non verranno con le zampogne  ad allietare il Ferraris.
L’arbitro aveva già sbagliato molto nella applicazione delle Regole, non poteva sbagliare nel comminare i cartellini rossi ci stavano tutti.
Per l’ennesima volta ai genoani,verrà esposto il cartello delle autostrade “Stiamo lavorando per Voi”, le premesse sono buone,in settimana podarsi qualche annuncio senza ufficialità, bisognerà aspettare il 2 gennaio 2007.
Dopo  ogni gara.  il montepremi giocatori aumenta, si era partiti dal sostituto di Bega,già preso, al bomber di stazza, già preso , ma Radio mercato dice che arriveranno anche un portiere,un’altra punta, ed un centrocampista. Il Joker ci tiene a fare il terzo tredici consecutivo in tre anni.

IN COLLABORAZIONE CON RADIO NOSTALGIA

-Lino Marmorato-