Stampa
15
Mag
2012

Genoa: preziosi al lavoro per rifondare

Pin It

altTanta la rabbia a Pegli e nel cuore e nella mente del Joker.Ieri fuga dal Pio Signorini a spizzichi e bocconi , probabilmente non si sono neanche salutati i calciatori del Genoa e non per la smania di partire per le vacanze. Vacanze che avranno la stessa durata di

tutti gli altri calciatori. E’ intenzione della società richiamarli , quelli che resteranno, per la fine di giugno. Veloso ha detto: voglio scappare il più lontano possibile; Ze Eduardo non torno più, in Brasile mi vogliono almeno 5 squadre. Aveva ragione Preziosi alla fine di Genoa Palermo quando disse adesso divertitevi a fare tabelle di chi resta e chi parte, non solo sul campo : io li farei fuori tutti ! Il Joker adesso ha solo un obiettivo rivoltare come un calzino tutto il Genoa 2001/2012 con la priorità innanzitutto di ristrutturare la società. Lo Monaco, Sogliano, Fabrizio Preziosi i nodi da sciogliere in questa settimana. Accordi non economici da trovare con il Joker, che se rimane sulla tolda rossoblu, ha una sola idea: Genoa ti ricostruisco io !

Alla nuova struttura societaria si abbinerà il nuovo allenatore, in discussione ci sono De Canio per quello che ha fatto in questo finale di campionato, Del Neri già contattato ai tempi di Marino, Delio Rossi …perché qualche cazzotto nello spogliatoio rossoblu di quest’anno avrebbe fatto bene, Sannino vecchio pallino e se Preziosi decidesse di mettere sottosopra tutta la casa rossoblu, ZZZ : ZorroZdnekZeman. Con Zeman il Presidente potrebbe rifondare senza spese pazze con una spinta alla rivoluzione dei giovani, con il ritorno al passato che ha fatto divertire la tifoseria. Zeman ha bisogno dei tifosi ma anche di grande fiducia intorno, lavorare sul mercato col ds, questo è possibile in una squadra che si deve riprende dall’anno orribile. Preziosi ha l’intenzione di riconquistare la gente prossimamente parlando con onestà, senza illuderla senza proclami e con un obiettivo comune: salirà sulla stessa barca a Luglio, anche con i media, e poi non scendere… e salire più fino a giugno, con qualsiasi risultato. Ieri mi sono sbagliato : dal dopoguerra ad oggi è la seconda volta, può darsi la terza che il Genoa gioca per 6 anni consecutivi in serie A: è un record eguagliato ! Si cambia tutto in vista del prossimo anno .
La delusione del Joker è troppa . Il Temporale era dietro l’angolo. Nel Genoa di Preziosi era finita un’ era , e pochi avevano cercato rimedi a questa fine. Il Genoa era la squadra dei verbi che venivano e vengono coniugati nel mondo del calcio Europeo: pressare, raddoppiare ,marcare, anticipare, ripartire e segnare ed anche, senza dare fastidio a nessuno , “gasperare”. Non si sono trovati i sostituti adatti per continuare su quella strada , non si è mai più trovato uno Juric, oscuro pirata del centrocampo con il suo trucco di svitare le lampadine degli avversari. Si sono venduti i migliori per fare plusvalenze, giustamente: il Genoa è una azienda e come tutte le attività deve stare in equilibrio , considerato quel poco che offre l’indotto ed il bacino di utenza genovese. L’hoo già detto: per squadre come il Genoa , con le plusvalenze ti giochi la parte sinistra della classifica , senza , fai fatica ! Il Genoa 2011/2012 si è inabissato perché la scatola magica della gestione Preziosi in A ha smarrito il frutto della didattica, dell’ agonismo esasperato e disperato. Perché probabilmente anche lo scouting è stato messo da parte in questa nera stagione calcistica. I calciatori comprati tramite dvd non servono bisogna esplorarli dal vivo e non solo sul terreno di giuoco. Gattuso al suo addio al Milan ha detto parole che possono anche fotografare l’attuale stagione appena finita del Grifone : ”Lo spogliatoio era più gestibile di quello di adesso. I giovani, gli stranieri che arrivano adesso sono diversi, non gli si può dire niente, guadagnano euro e fanno i fenomeni, hanno poca voglia di imparare e di sacrificarsi. Non è solo una questione di calcio italiano è un problema del calcio mondiale”. Le parole di Ringhio fanno ben sperare per il futuro a Pegli. ! ( lino marmorato)