Stampa
07
Feb
2009

GENOA ROMA ALL'OLIMPICO

Pin It

La Roma all’ultima  di campionato ha pareggiato a Reggio Calabria per 2 a 2 .Ai giallorossi contro la Reggina mancavano Totti Vucinic,Baptista,Aquilani ed altri, ma interrompere la serie di 4 vittorie consecutive, dopo essere passata sul 2 a 1 sullo stretto calabro,lascia rimpianti ,ma anche perplessità sulla condizione fisica della squadra di Spalletti in apnea dopo la rincorsa delle ultime 12 giornate di campionato.
Spalletti è stato bravo a cambiare il suo modulo tattico 4 2 3 1 , nato in emergenza nel dicembre del 2005 a Marassi contro la Samp per la mancanza assoluta di veri attaccanti , con Totti inventato centravanti. Quella Roma orfana di esterni alla Mancini all’Inter, non esiste più.
Sempre in emergenza nel novembre scorso Spalletti  derogò dal suo Vangelo tattico e sposto Vucinic a giocare sul fronte di tutto l’attacco facendo da spalla a Totti: gara di Champions contro il Chelsea vinta per 3 a 1.
Rotto il tabù tattico Spallettiano  da quel giorno la Roma inizio a risalire posizioni in classifica,  cambiando spesse volte modulo tattico: il cosiddetto “Albero di Natale” con Perrotta e Baptista trequartisti, o il 4 4 2 con il centrocampo a rombo con De Rossi vertice basso e Pizarro alto. Per fare tutto ciò Spalletti ha dovuto rispolverare i polmoni di Matteo Brighi,centro sinistra nel centrocampo a 3 e  inamovibile nel 4 4 2. Brighi ha giocato 17 delle ultime 19 gare, un record per un calciatore che non aveva quasi mai fatto parte delle palline dell’Albero di Natale di Spalletti in passato.

La svolta in Campionato dei giallorossi è nata con la vittoria contro la  Lazio nel Derby con il gol di Baptista; da quella gara i giallorossi hanno fatto più punti di tutte le altre squadre, addirittura più 16 dei cugini laziali.
Nel calciomercato invernale finita  la love story con Pannucci, da seguire l’evoluzione nella versione separato in casa del savonese  fino a giugno, ha ingaggiato due difensori per sostituirlo : Diamoutene e Motta .

Contro il Grifo continuerà l’emergenza in difesa per la Roma con gli esterni Riise e Cicinho infortunati dell’ultima ora, dovrebbe debuttare Motta sulla corsia di destra.
In avanti hanno recuperato tutti  : Totti  Vucinic e Baptista, Spalletti dovrà e potrà  scegliere, il modulo dovrebbe essere il  4 3 1 2  con Totti e Vucinic davanti e Pizarro alle loro spalle.
Spalletti contro il Grifo non è tranquillo, la sua squadra patisce il possesso del pallone degli avversari e le ripartenze veloci, ed ha paura della Zona finale  G: Genoa Gasperini. E’ consapevole che se non sbloccherà la partita nei primi sessanta minuti di gara il Grifo non sarà un’ abbacchio, ma un pesce con tante spine, sicuramente non un baccalà.