Stampa
09
Feb
2011

GENOA. SAMPDORIA- DOPPIO ALLENAMENTO ASPETTANDO I NAZIONALI

Pin It

Ripresa a Pegli senza i nazionali, ma con un Antonelli in più nel gruppo. Il figlio di Dustin, che entrerà gradualmente in prima squadra , contento di avere debellato finalmente la pubalgia, ha giocato anche la partitella in famiglia di fine allenamento.
Zuculini ha firmato per la squadra argentina del Racing Avellaneda
A Pegli si è festeggiato  il pari con il Milan come un successo.
Con solo pensiero prima c’è il Bari dopo il Derby.
Ballardini con gli innesti dei nuovi e la guarigione di altri “vecchi” è riuscito ad assemblare una squadra combattiva.
Il tecnico  rossoblu con il pareggio contro i rossoneri oltre ad aver ritrovato il morale anche fuori dal Pio Signorini ha capito  che il Grifone ha margini di miglioramento importanti.
Difesa e centrocampo sono stati assemblati,  adesso il “Balla” che coinvolto  dal Ferraris e dalla Nord  non sarà più statico(vedere immagini dopo il gol di Pato),  deve trovare la formula giusta in attacco ed studia  alternative tattiche per sfruttare al meglio le caratteristiche delle punte a disposizione. 
La vetrina rossoblu in Genoa Milan sarebbe stata per tanti giocatori, ma di prepotenza è in prima fila da due giorni  Kucka:  probabilmente il  meno acclamato,  ma forse il miglior acquisto stagionale di Preziosi, che ha creduto subito  in lui .
Lo slovacco un vero combattente che non molla un solo pallone , con un buon palleggio , un maratoneta in mezzo al campo che non ha paura di nessuno,  chiedere  a Gattuso, Flamini e Van Bommel maestri del tackle duro.
Un difetto di Kucka, a volte tiene troppo il pallone , imperfezione che  potrebbe derivare dal suo modo di giocare in passato in un centrocampo  a tre calciatori dove il centrocampista che va dentro è  solito accompagnare di pallone.  
Sampdoria. Ripresa con  contestazione ed insulti  a  Garrone, il direttore sportivo Tosi e il tecnico Di Carlo,  da un gruppo di Tifosi guardati a vista dalle forze dell’ordine.
Scuro il Presidente Garrone ha lasciato l’impianto di Bogliasco senza aprire bocca.
Sul campo lo staff medico tenta il recupero di Gastaldello per la difficile gara contro il Bologna di domenica prossima. Difficile quello di Pozzi. Semioli tornato al Muganini dopo l’operazione subita la scorsa settimana in Olanda.
Italia under 21 Inghilterra U/21 ,  1 a 0 , gol di Macheda su rigore.
I tifosi doriani sono allarmati dai numeri  che in questo momento condannano la squadra blucerchiata: 3 sconfitte consecutive in una settimana, ottava sconfitta stagionale, 12 punti in meno rispetto allo scorso campionato, 5 le sconfitte consecutive in trasferta senza realizzare una rete, gol assente da 454’ in campionato.
La  colpa non può essere solo degli attaccanti schierati e mal serviti, i blucerchiati nelle ultime tre gare hanno creato pochissime azioni da  palloni gol.
I problemi blucerchiati  sono anche in difesa e a centrocampo. Ultimamente è mancato  l’ indispensabile equilibrio tra i reparti che in passato avevano permesso alle squadre di Del Neri e Di Carlo di distinguersi.
Probabilmente,   senza continuare a mettere il dito nella piaga, nel trapassato   bastava cullarsi di avere in squadra Cassano e Pazzini per risolvere i problemi , limitandosi solamente ad una organizzazione tattica  curata con attenzione.
Il problema della Samp anche all’ultima gara con l’Udinese sono sembrati la mancanza di stimoli  e di motivazioni,ma  anche senza i due tenori,  la Samp non può essere sempre in balia degli avversari.
Occorre la scossa  e per molti la soluzione è l’allontanamento di Di Carlo. 
Bisogna stare attenti a non sbagliare la diagnosi e capire se l’elettroshock del cambio dell’allenatore possa portare benefici ad una rosa che non appare  attrezzata (aspettando Pozzi) in attacco a fare gol, la medicina giusta in un campionato dove contano solamente i tre punti.
I calciatori tutto ciò lo hanno capito, anche per convenienza e non scaricano il Mister.
Di Carlo in panchina è il loro parafulmine nel bene e nel male. Cambiando allenatore sarebbero loro al centro dell’attenzione…
Stasera  la Nazionale italiana contro la Germania  schiererà la difesa, mezzo centrocampo del Grifo e   l’attaco della Doria.
Tanti rimpianti per i tifosi rossoblucerchiati, ma nessun esame di coscienza : non sarà solo colpa delle società ?. Basta dare uno sguardo agli abbonati con Europa o senza ed ai botteghini domenicali, davanti al Ferraris e qualche risposta potrebbe  Arrivare: al campo ci sono sempre gli stessi…
 
 ( LINO MARMORATO)