Stampa
22
Apr
2012

Genoa Siena horror genoano

Pin It

altGenoa Siena: Non fosse forte il dispetto, vi sarebbe di che mettersi a piangere . E tanto più è cocente quanto più ingenue erano state le nostre e mie speranze. Nulla. Sperare è pazzesco , ancor più che ingenuo : sperare e farsi complici di una

situazione dichiaratamente fallimentare . Siamo da tempo su una strada errata e non serve adesso mendicare attenuanti. L’unica consolazione che il Genoa ha ancora un punto in più del Lecce e ancora non è retrocesso. Non per vigliaccheria , non per esporsi , ma per non parlare a vuoto oppure fare lasolita retorica bisognerebbe sapere tante cose e non per sentito dire di questo pomeriggio nero del Vecchio Balordo:

1 chi ha deciso di far togliere le maglie ai calciatori, dopo la richiesta degli ultras ?
2 perché si è ripreso a giocare. Qual è stata la scintilla ?
3 il perché della conferenza stampa a caldo di Preziosi , giusta e precisa, che troverà delle repliche, non solo dei tifosi ma anche degli organi di Polizia.
4 Come hanno fatto ad entrare i tifosi dalla Nord nei Distinti e come sarà palleggiata la responsabilità ?

Il silenzio potrebbe essere importante fino a quando non ci saranno queste risposte, se ci saranno, oltre che cercare di salvare tutto : la retrocessione, e ancor più l’impegno della famiglia Preziosi. Dalle parole ai fatti: il Genoa potrebbe ricevere dalla Giustizia sportiva solamente una forte multa e neanche la squalifica del campo. Essere ritornati sul terreno di giuoco, non essendo successo più nulla potrebbe non essere considerata una gara “pro forma” e non incappare nella penalizzazione di un punto in classifica. Domani vedremo . Sul campo finita l’avventura di Malesani Bis. Al suo posto domani dirigerà fuori porta l’allenamento Gigi De Canio.

Genoa Siena un film da Fantacalcio: primi15’di giuoco, pressing alto, occasioni mancate, Ferraris roboante come promesso e dopo il patatrac: un gomito di Gilardino che ha sbagliato porta beffando Frey, a seguire un gol, secondo gol da collezione… immobile per Frey, ha spennato il Grifone che ha messo in campo i suoi grandi limiti di questa stagione: la mancanza di carattere. Per finire i colpi di teatro di Malesani, l’uscita del giovane ghanese il meno colpevole , il passaggio alla difesa a tre mai provata con due centrali lenti per trasformare la gara in un film horror calcistico. Adesso bisogna provare a salvare non solo il campionato ma tante altre cose. La speranza che simili lezioni servano a qualcosa: non solo per i calciatori e se non verranno messe a frutto , non solo sul terreno di giuoco, allora non possiamo che temere il peggio e non sarebbe né onesto né ammissibile. La scossa spero che arrivi dal nuovo tecnico , ma la scarica elettrica se la dovranno dare da soli tutti i calciatori , compresi quelli che pensano di avere già le valigie in mano. ( lino marmorato)