Stampa
27
Mar
2007

GENOA;CHI SEMINA RACCOGLIE E' L'ORA DI GASPERINI

Pin It

Chi semina raccoglie, dice il proverbio e Gasperini  ci ha messo quasi 2 mesi prima di veder ripartire il progetto Genoa con gli acquisti di Gennaio. Le difficoltà del Mister di Grugliasco, specialmente in corso d’opera passare dalla teoria  alla pratica, con i nuovi arrivati. A forza di provare allenamenti con schemi e movimenti da riprovare fino alla nausea tutte le situazioni,  c’e’ riuscito.

Il suo calcio totale. Un a squadra che imposti e imponga il proprio gioco che aggredisca l’Avvversario e lo obblighi a sottostare al proprio, con pressing, ripartenze fulminee e veloci non è facile per nessuno, nella situazione del Genoa che deve fare risultato sempre, nella B più difficile del dopoguerra, ancora di più. Si  poteva balbettare specialmente in trasferta perché è difficile coniugare il  calcio offensivo con la imperforabilità ’ della difesa.
Il Genoa in calabria sembra aver ritrovato abilità tecnica,tattica ,qualità psicofisiche, rapporti interpersonali dentro lo spogliatoio , la festa per i due gol di Di Vaio , l’abbraccio a Masiello, già nominato carroarmato,  perché pesante nella corsa, dopo l’assist e la corsa da aerea ad aerea con il pallone attaccato ai piedi,ai giocatori bisogna dare un pizzico di tempo prima di giudicarli in modo definitivo.
 
Potrei continuare con delle considerazioni positive, è  meglio fermarsi. Appena il Genoa ha raggiunto una posizione in classifica buona, subito le prime considerazioni degli altri dirigenti che vogliono la serie A, Marino del Napoli in particolare, il Genoa ha il calendario più facile, ecc.
Non ti fidare grifone, hai già   sperimentato  sulla tua pelle, non solo quest’anno, quando ti vedono tutti vogliono metterti in gabbia. Per  volare in questa B,avrai  capito che vincono le squadre motivate e organizzate. Avere talenti, ma non avere un collettivo che funziona sotto il profilo psicologico e tattico è un’insuccesso. Nel 3 4 3 di Gasperini nessuno è indispensabile, se tutti avranno capito che i solisti non fanno una buona orchestra, il cammino potrebbe essere più agevole verso…aggiungetelo Voi.

Confermo è la Serie B più bestiale del dopoguerra, bestiale come il poker alla Teresina, dopo il terno  del grifo a Crotone , nel posticipo ha risposto il Piacenza con una cinquina al Modena, salendo in solitario al 2 posto in classifica.
E’ una notizia positiva la pressione nei confronti della Juve non è finita, la Signora non potrà  rilassarsi e fare sconti a nessuno. Per il secondo posto sarà volata e nel gruppo il vecchio balordo ha dei buoni velocisti, sia in campo attualmente e freschi al palo Adailton e può darsi anche Sculli.

                         www.nostalgia.itLino Marmorato