Stampa
07
Nov
2008

GENOVA. AL FERRARIS LA REGGINA INCONTRA IL GRIFO

Pin It

Reggina:Il Presidente Foti è stato maestro nell’inventare anno dopo anno una squadra capace di evitare la retrocessione, la sua forza corregge nel mercato di Gennaio errori estivi.
LaReggina del campionato 2008/2009 ha molti punti interrogativi ,escludendo l’attacco con l’arrivo di Corradi,centravanti capace di fare reparto da solo, per sostituire Amoruso e le due mezze punte di qualità come Ciccio Cozza e Brienza alle sue spalle.Meno affidabili centrocampo e difesa.
Contro l’Inter domenica scorsa ha sfiorato il miracolo,beffatta nel recupero dal gol di Cordoba.
“ gol a Mourinho, ma grazie alla 4 2 4 dello Special One che quando è in possesso di pallone fa paura, ma quando il pallone è nei piedi degli avversari è un tormento.
Sotto di due a zero i calabresi hanno reagito,paregiando,  con due reti di Cozza e Brienza lasciati liberi nelle praterie nero azzurre e dopo grazie al Granillo lo stadio sullo stretto stavano portando al termine l’impresa .
Contro l’Inter  mIster orlandi ha giocato con una difesa a quattro tre centrocampisti due rifinitori ed un’unica punta , ma fuori dalla Calbrai ha spesso rinunciato ad un trequartista schierando gli amaranto con il 4 4 11 .

La Reggina ultimamente in campionato occupa l’ultima posizione in classifica con 18 reti incassate e 8 realizzate  , 5 punti in classifica tutti conquistati sullo stretto ,un solo gol realizzato in trasferta.
Il difetto dei calabresi quello di produrre occasioni da gol e realizzarne pochi, con un centrocampo in difficoltà a fare filtro con Barreto Carmona e Viggiani quando giocano a tre  con l’aggiunta di Tognozzi nel centrocampo a quattro .La difesa contro il Genoa già in crisi  per la mancanza di Lanzardo e Santos l’ex rossoblu, dovrà essere inventata perché nell’ultimo allenamento Orlandi ha perso anche Costa e il sostituto sulla corsia mancina dovrebbe essere  Cosenza in arrivo dal Ravenna questa estate.