Stampa
18
Mag
2007

GENOVA. IL CATANIA ARRIVA AL FERRARIS CON L'OBBLIGO DI VINCERE

Pin It

Il Catania che arriva al Ferraris ha un gran fame .Gli etnei  visti i risultati della scorsa settimana si giocheranno tutto in queste due ultime partite. Il Presidente Pulvirenti, che ha ritrovato il pubblico anche se in campo neutro ha avuto un segnale importante e si ritiene fuori dal Tunnel della salvezza e chiama a raccolta i tifosi rosaneri sparsi nel Nord Italia.
Coriacea la prova degli uomini di Marino che ha guadagnato un punto importante contro un Milan vero per 45’,davanti al proprio pubblico accorso in tremila  al Dall’ara di Bologna giocando  con convinzione.  In crisi con i giocolieri rossoneri  Kaka e Seedorf i difensori siciliani, per fermarli ci è voluto un super Pantanelli.

Il Catania gioca con il 4 3 3 con Mascara che oltre ad offendere aiuta il centrocampo, Spinesi e Caserta.  Edusei vecchia conoscenza blucerchiata davanti lla difesa e Baiocco sulla destra a centrocampo a coprire il tridente d’attacco molto aggressivo. Vargas sulla corsia laterale e Stovini e Cesar al centro della difesa.
L’uomo in più è Spinesi, che non partecipa al gioco, ma con i suoi gol ha tenuto a galla la squadra che ha attraversato momenti difficili caricandosi  tutto il peso dell’attacco sulle spalle. A Catania lo hanno soprannominato Gabbiano e qualcuno suggerisce di metterlo accanto all’elefantino nello scudetto del prossimo anno.

                                                            www.gruppozena.com

I siciliani arrivano al Ferraris con la sola idea di vincere, troppo difficile giocarsi la permanenza in serie A all’ultima giornata in campo neutro contro il Chievo ,  per dimenticare quel maledetto 2 febbraio.  Pensano di trovare una Samp vuota demotivata, ma sanno benissimo di dover fare i conti con la grinta di Novellino che vorrà onorare la sua ultima panchina a Marassi.

     www.nostalgia.it                         Lino Marmorato