Stampa
16
Mag
2008

GENOVA. JUVENTUS AL FERRARIS CONTRO LA SAMP NELL'ULTIMA DI CAMPIONATO

Pin It

La Juventus è stata la prima squadra del campionato a raggiungere il suo obiettivo stagionale :  la Champions con tre giornate d’anticipo. La Vecchia Signora contro il Catania pareggiando all’ultimo minuto domenica scorsa  a voluto dimostrare a tutti di  volere essere protagonista fino in fondo. Alla fine erano tutti soddisfatti di ave regalato l’ultima giornata campionato   vietata ai cardiopatici, ma in particolare di aver messo  l’odiata l’Inter nelle condizioni di tremare fino all’ultimo minuto del  Campionato 2007/2008. Una rivincita sullo scudetto scippato, secondo loro, con Calpiopoli.

L’ultimo incontro davanti al proprio pubblico,  1 a 1  con il Catania non è stata la solita Juve  delle ultime gare al Comunale, poco arrembante e spettacolare, ed è stata salvata dalla voglia di Del Piero di vincere la classifica capo cannonieri all’ultimo minuto. Pinturicchio solo contro il Catania, ci ha provato 6 volte prima di andare a segno. I suoi compagni hanno giocato con malavoglia ,demotivati e qualcuno con la luna anche storta.
Ranieri contro il Catania ha cercato di mettere in mostra l’argenteria del calciomercato estivo: Tiago e Palladino, ma con scarsi  risultati.

Samp contro Del Piero sabato al Ferraris. Il Pinturicchio dopo aver raggiunto Borriello e Trezeguet in testa alla classifica capo cannonieri vuole distaccare i rivali e  per la prima volta vincere la speciale classifica dei bomber.
Mister Ranieri gioca con il 4 4 2, mai  spettacolare, ma molto concreto. Contro la Samp dovrà fare a meno di tre pedine pesanti: Grygera  in difesa, Nocerino  e Camoranesi a centrocampo. Riavrà a tempo pieno Nedved su di giri per il rinnovo del contratto.
Giocheranno tutti i titolari disposizione con nuovamente il portoghese Thiago in vetrina: obiettivo bianconero  cercare di venderlo e  di rifarsi di almeno in parte dei 15milioni  di euro spesi nella estate scorsa per ingaggiarlo.
In porta dovrebbe giocare Belardi, con Buffon in panchina a non sollecitare la sua schiena in vista degli europei. Qualche dubbio anche per Chiellini e Zanetti.