Stampa
12
Ott
2010

GENOVA TINTA D'AZZURRO

Pin It

Genova con il suo cielo e il suo mare tinto d’azzurro  dal mattino ,  riceve la  Nazionale di Prandelli contro la Serbia. Squadra nazionale  rossoblucerchiata annunciata dal CT Prandelli con Criscito, Palombo, Pazzini  e Cassano in campo al suono dell’Inno di Mameli.
Inaugurazione ufficiale  dei botteghini davanti al Ferraris. Apertura alle ore 18, possibilità di acquistare biglietti prima dell’inizio della gara. Previsti solamente  i soliti 20.000 sopettatori , nonostante i prezzi politici della  FIGC.


La formazione della Nazionale Italiana, Prandelli non annuncia il modulo ma visti i probabili protagonisti  4 3 1 2 con  :  Viviano , Zambrotta, Bonucci, Chiellini, Criscito in difesa, Marchisio, Pirlo , Palombo a centrocampo, Mauri alle spalle di Cassano e Pazzini.
 La pazza Nazionale Serba non solo di Stankovic e Krasic   decisa  a cancellare subito  al Ferraris   la sconfitta casalinga contro l’Estonia di venerdi scorso e giocarsi la qualificazione agli Europei nel “Maracanà”  di Belgrado contro l’Italia  nella partita di ritorno del prossimo anno.
In campo nel pomeriggio contro la Bielorussia  l’Under 21 di Casiraghi  nella gara di ritorno dello spareggio per la qualificazione agli europei di categoria.
Saranno protagonisti i rossoblu Ranocchia e Destro e il blucerchiato Poli.
Genoa. Oggi  doppio allenamento.  Gasperini per sfatare il tabù Olimpico sabato sera contro la Roma potrà contare su tutti gli attaccanti a  diposizione con il recupero di Sculli, Palladino e Destro.
Roma in panne psicologicamente e fisicamente. De Rossi ha abbondanato la Nazionale Italiana per risentimento muscolare al  polpaccio destro, Perrotta ai box per problemi ai tendini. Rientra da infortunio Taddei.
Samp ripresi i lavori. Da monitorare le condizioni e il recupero di Dessena.Domani doppio allenamento.
Fiorentina .Il trianer Muahjilovic all’ultima spiaggia contro la Samp, perde anche Bolatti per stiramento patito nell’amichevole tra Giappone Brasile della scorsa settimana. Il tecnico serbo spera di recuperare Vargas per la trasferta di Marassi, difficile D’Agostino.  

                                               Lino Marmorato