Stampa
12
Gen
2012

Genova Udinese. Rivoluzione in campo

Pin It

altLe partite contro il Napoli e il Cagliari avevano spaventato la proprietà, ma l’ultima sull’isola sarda e soprattutto’allenamento di Martedì, sotto gli occhi del Joker , e il colloquio con il tecnico Marino, hanno contribuito ha dare la svolta , per cambiare subito , il Genoa in mezzo al campo.

 Immediatamente Biondini dal Cagliari, da oggi probabilmente , al Pio Signorini. Un “pelo rosso”…attualmente, nel motore del Genoa serve molto. In giornata probabile ok definitivo di un passaggio di prestiti secchi tra Lazio e Genoa per il ritorno di Sculli e Costant sotto il cupolone laziale: questione di dettagli che possono anche saltare sul filo di lana. Ore calde anche per capire tra Genoa e Inter come dare la scossa e rilanciare Kucka. Con il slovacco in uscita, il Genoa cerca un altro centrocampista di quantità e il candidato per una parte della dirigenza è Bolzoni del Siena, ma altre novità sono dietro l’angolo. Andata in porto l’operazione tra Genoa Juventus per scambio di comproprietà tra Boakie ed Immobile. Entrambi i giocatori continueranno a giocare in serie b, nel Sassuolo e nel Pescara. Boakie ed Immobile sono attualmente i protagonisti della cadetteria e le prossime prestazioni

fino a giugno, alimenteranno una estate calda tra la Vecchia Signora e il Grifone, per risolvere le due comproprietà al 50%. Altra trattativa tra Genoa e Juventus è un’altra comproprietà alla pari per Cofie e Marrone. Trattativa che potrebbe essere accelerata se il Genoa decidesse di far svernare Kucka da un’altra parte. Marrone un 1990 , 186cm per 75 Kg, attualmente alla Juventus dopo aver giocato lo scorso anno con il Siena , è una colonna del centrocampo under 21 di Ferrara . La metà del cartellino del portiere Viviano non è più del Genoa essendo stato ceduta al Palermo per una cifra intorno ai 5 milioni di euro.

Sul campo al Pio Signorini ci si consola con il ritorno di Palacio, si fa la conta degli assenti, nella partita in famiglia di ieri pomeriggio erano tanti. Le assenze maggiori contro l’Udinese saranno in difesa, con Kaladze, Bovo, Dainelli, per infortunio e Moretti per squalifica ai box. Preoccupazione anche per l’assenza di Rossi e Veloso alla partita pomeridiana di ieri. Per il capitano ci sono speranze positive, non sarà un’ affaticamento a fermarlo, dopo aver giocato con piede e costole rotte, per il portoghese qualche ansia in più , con il ginocchio nel calcio non si rischia. Senza Veloso e con Biondini , Marino potrebbe studiare altro atteggiamento tattico. Rossi difficilmente farà lo stopper , martedì nella partitella di scarico è stato schierato in quel ruolo non per necessità tattiche, ma per farlo rifiatare. Difficilmente Dainelli senza una settimana di allenamento verrà rischiato contro i velocisti dell’Udinese. Per sostituire il toscano si candidano per un ballottaggio Marchiori e Sampirisi, giovani della Primavera. Marino metterà in campo chi gli offrirà o gli ha offerto fino adesso oltre che doti di difensore anche di velocità. A Pegli si valuta anche l’ingaggio di altri difensori , su richiesta del tecnico Marino , dovranno avere caratteristiche ben precise. ( lino Marmorato)