Stampa
06
Ott
2011

Hellas Verona Sampdoria 1 a 1

Pin It

 ALTNon sono mancate le sorprese nell’ottava giornata di serie B, disputata nel turno infrasettimanale. Pareggiano o perdono le Big e il Torino lancia la prima fuga della stagione. Giusto il pareggio 1 a 1 tra Hellas Verona e Samp visto il poco giuoco

i pochi tiri in porta creati dalle due squadre. Più giusto lo zero a zero perché i due gol sono causali: quello della Samp su rigore è figlio dell’esperienza e del mestiere di Semioli , quello veronese del cattivo piazzamento del portiere Da Costa.

Samp con ampio turnover , rivoluzionata , ma non convnicente specialmente negli uomini che dovevano creare il giuoco: Bentivoglio e Dessena, che hanno dimostrato poca personalità, sbagliando molti passaggi e controlli del pallone. Al Bentegodi agli errori dei centrocampisti di sono aggiunti anche quelli di Castellini e Bertani, gli unici sopravvissuti al turnover del tecnico blucerchiato. Torna in gol, Pozzi, di rigore, e la serie B rumoreggia dopo i sei rigori a favore dei blucerchiati in nove partite. Atzori a fine gara ha detto che la sua squadra ha dimostrato di saper soffrire. Contento di aver avuto l’abbraccio di tutta la squadra dopo il gol di Pozzi , e per chi ha collegato l’abbraccio ad una risposta alle voci uscita in settimana con la sua panchina a rischio, il tecnico ha detto . “ Mi viene da ridere”.

La Samp si prende il punto guadagnato contro il Verona , ma dopo nove giornate al Bentegodi hanno mostrato di essere sottotono. L’ Hellas senza impressionare ha messo i blucerchiati in difficoltà per lunghi tratti della partita e se Da Costa nel primo tempo aveva sbagliato nel secondo tempo ha salvato la Doria dalla sconfitta. La Samp con i titolari o con le riserve fa fatica a creare giuoco se non funziona la qualità dei suoi giocatori. Domenica al Ferraris all’ora di pranzo arriva il Sassuolo di Fulvio Pea, ex allenatore vincente della Primavera blucerchiata .Sassuolo un’altra formazione che la Samp se non farà subito gol soffrirà. Gli emiliani giocando in modo stretto coprendo molto bene gli spazi e ripartendo in velocità, non piacciono al tecnico blucerchiato.

(LINO MARMORATO)