Stampa
11
Dic
2007

I PENSIERINI DI MARMORATO SULLA 15∞ GIORNATA DEL CAMPIONATO DI CALCIO

Pin It

15.ma giornata. Non è cambiato nulla. L’Inter continua a stravincere. La Roma accusa la stagione invernale e i campi pesanti ,come lo scorso anno, e dista 5 punti dalla benemerita.La Juventus, vince ma non convince, il fattore C  l’aiuta,  se non sbaglierà  la Campagna invernale di rafforzamento,potrà dire la sua, non per  lo scudetto ma per la Champion.Sono sempre gli stessi gli obiettivi del Campionato e delle squadre. Vincere lo scudetto:  l’Inter. Piazzarsi nei restanti 3  posti   per partecipare alla Champion, arrivando nelle prime posizioni, per non dover iniziare la stagione in anticipo le candidate: Roma,Juve e Milan dopo la cura Giapponese penserà la Campionato.

Non credo in Fiorentina,troppo giovane e in flessione,con la scusa pronta “ tutta colpa dell’Uefa e delle troppe gare” ,per  le ultime tre sconfitte. Non credo nel Palermo troppo Zamparinidipendente.Non credo nella Lazio che farà fatica .

Credo nell’Udinese  è l’unica squadra che gioca veramente  il 3 4 3 come dicono i libri di calcio: tre giocatori(anzi quattro per i friulani) di personalità e con i piedi buoni , in grado di interpretare il modulo. Felipe in difesa, Inler a centrocampo e il duo Di Natale Quagliarella in avanti, con alle spalle Asamoah,Floro Flores, Paolucci, Pepe, 4 attaccanti e non mezze punte o mediani mascherati da bomber. Al calcio si gioca per fare gol Napoli,Palermo,Samp, Atalanta a giocarsi l’Uefa.  Le  vittorie di Empoli e Siena contro Cagliari e Genoa scontri diretti per la salvezza, hanno allungato la zona calda della classifica e dai 18 punti del Catania in giù , nessuno può considerarsi salvo.

Avviso ai naviganti:  la Campagna acquisti di Gennaio raramente a portato stravolgimenti nelle classifiche di Serie A per semplici motivi: i calciatori si devono ambientare ai nuovi moduli, ai compagni,all’allenatore e il Campionato di serie A finisce il 12 Maggio. Non c’è tempo e spazio Che i nuovi arrivati facciano una decisiva,importante differenza, almeno che non si chiamino Pelè o Maradona, con una enne sola, non lo ancora visto.

Genoa e Samp : un comune denominatore per entrambe . La fase difensiva latita e senza difesa i risultati non arrivano. La differenza  Samp e Genoa: i blucerchiati possono vincere attraverso le individualità, il Genoa no !  

                                             Lino Marmorato