Stampa
27
Apr
2010

IL GENOA ARCHIVIA IL CAMPIONATO E RIPARTE

Pin It

Genoa. Il Campionato in corso va in archivio con i complimenti ai calciatori della  Vecchia guardia, a Gasperini, ai dirigenti  rossoblu che sono  riusciti a  non fare soffrire la tifoseria considerati tutti gli episodi contrari  di questa stagione.
Bisogna subito  voltare pagina e pensare al prossimo campionato. La prima  mossa tocca alla  Proprietà  deve dare un’ obiettivo al prossimo campionato: salvezza sicura , parte sinistra della classifica, tentare aggancio  all’Europa che conta
Dopo l’obiettivo discutere di nomi di calciatori(che servono)  e  di campagna acquisti!

Il Genoa resterà fuori dall’Europa, dalla Società a Gasperini, ai giocatori dovrà essere forte la voglia di disputare il prossimo anno un campionato di  alto profilo. La base del Grifo è in tutta la vecchia guardia rossoblu.
La  mancata partecipazione all’E. L. , non richiederà  una rosa ampia ma importante.
Preziosi con Gasperini devono costruire un gruppo di 14 /15 calciatori di qualità(compresi quelli che rimarranno), 3 buone riserve , 3 giovani da crescere  e tre portieri, di cui uno militante nella Primavera.
Nei dettagli al Genoa attualmente  occorre:  un portiere,  un  difensore, due centrocampisti, una prima punta  pronta a misurarsi nel campionato di Serie A.
Per l’esterno di può soprassedere crescendo e maturando Tomovic .
A centrocampo il Grifo potrà contare anche sulla duttilità di Capitano Rossi, che sarà utilizzato dal tecnico di Grugliasco anche a centrocampo:   in quella nuova  posizione Gasperini lo ha lanciato anche come goleador.
Sono annunciati 4 uscite,  che bisognerà coprire adeguatamente.
Il Genoa il prossimo anno  non dovrà fare l’errore di puntare tutto nuovamente sulla stagione strepitosa dei  Milanetto, Sculli Rossi e compagnia anche se daranno, senza possibilità di essere smentiti, il giusto contributo.
Altro interrogativo puntare ad occhi chiusi sul recupero di Kharja e Jankovic dopo un’ anno di inattività, senza validi rincalzi.
Con Gasperini in panca la quadratura del cerchio avverrebbe con due giocatori duttili pronti per le varie fasi di giuoco: uno è già pronto è farebbe  carte false per tornare a Pegli.
La garanzia sulla continuità del  ciclo rossoblu sono:  Preziosi, Gasperini e gli altri dirigenti,  che sanno cosa fare, avendo le idee chiare, ma giustamente non accettano insulti dopo l’annata più “sfigata “ della gestione Preziosi, avendo salvato la squadra con  minimo  10 giornate di  anticipo, ottenendo l’obiettivo prefissato la parte sinistra della classifica, annunciato all’inizio dello scorso campionato, consapevoli che il Vecchio Balordo non avrebbe potuto ripetere il campionato giocato con  i  tre tenori rossoblu. Ferrari, Motta e Milito.
In aggiunta il Campionato del Genoa potrebbe essere non soppesato   non avendo mai visto all’opera per incidenti fisici importanti i tre sostituti. 

                                                        Lino Marmorato