Stampa
08
Nov
2011

Il Genoa in prima fila per la Liguria

Pin It

altGenoa la ripresa oggi a porte aperte , senza i nazionali: Veloso, Costant, Granqvist, Jankovic, Birsa ed i giovani Sturaro e Alhassan. Preziosi si batte come un leone in Lega calcio per Genova e la Liguria flagellata dal mal tempo. Oltre la partita mista con una big d’Europa ideata da

Capozucca, anche la Nazionale Italiana scenderà al Ferraris per portare solidarietà e ricostruzione a Genova e nelle cinqueterre. Genoa Inter sarà recuperata Martedi 13 dicembre alle ore 20.45, anticipata Siena Genoa alle ore 18 del 10 dicembre in Toscana. L’Under 21 di Ferrara convoca per le partite contro Turchia ed Ungheria, valevoli per le

qualificazioni agli europei di categoria i tre gioielli rossoblu vincitori di Campionati e Trofei con la Primavera di Chiappino: El Shaarawy, Ragusa e Destro. Attualmente lunghissima pausa per il Genoa che probabilmente avrebbe voluto giocare. Non sarebbe stato male giocare con l’Inter incerottata degli ultimi tempi e con una partita di Champions dura come quella contro il Lille nelle gambe, per di più con una classifica di serie A , che non è ancora chiara. Guardando il Campionato non volano, ma vanno avanti, Udinese, Lazio e Milan, ma solamente perché hanno a diposizione un bomber: Di Natale, Klose e Ibra.

Da una pausa lunga ad una brevissima tra una partita ed un’altra per i Maleboys: 8 partite in 30 giorni, dal 20 di novembre contro il Novara al 21 dicembre recupero della prima giornata con il Napoli, includendo anche la Coppa Italia contro il Bari il 24 novembre. Malesani dovrà fare un lavoro particolare ed oltre centellinare le forze, per di più non innamorato del turnover, far crescere la squadra in intensità e qualità. Il suo manico ci sarà sicuramente e peccato non averlo visto contro l’Inter, dove aveva preparato qualche alchimia speciale... Malesani per adesso al Genoa non ha inventato calcio , ma la squadra sembra aver già assi militato le sue idee calcistiche , e probabilmente avrà un solo rammarico non avere una rosa più ricca…in attacco per riproporre il suo calcio di Firenze e Parma dei tempi d’oro. Adesso il tecnico del Genoa e il suo staff sono attesi da un altro importante esame riuscire a spremere dai calciatori a disposizione le ultime energie disponibili in quel ciclo terribile prima delle festività natalizie. ( Lino Marmorato)