Stampa
15
Mar
2011

IL GENOA VISTO DA LINO MARMORATO

Pin It

Genoa la ripresa a Pegli nel pomeriggio a porte aperte.Nesun problema dall’infermeria, solo Destro continua il recupero, e dal Giudice sportivo. Genoa 38 punti, quasi salvo, ed adesso inizierà la settimana con quali motivazioni verranno affrontate le prossime 9 di Campionato.
I motivi perché   il Genoa non abbasserà il “pappafico” !

1) tanti  giocatori del Grifo si giocheranno  la riconferma ed  anche   Ballardini  è sotto esame.
Partita ufficialmente la caccia al nuovo allenatore da parte dei media. Nel mirino del  Joker, c’erano già dall’uscita di Gasperini:  un navigato di serie A , un esperto in arrivo dalla B, uno straniero di belle speranze, ma ultimamente  Ballardini si è inserito  sul podio dei pretendenti.
2)  la rosa del Genoa attualmente è al   completo ed a  disposizione del tecnico:  tutta vogliosa di giocare.
Le  scelte di formazione raggiunto l’obiettivo saranno fatte, giustamente,  in osmosi con il tecnico dalla Società.(nessun caso di aziendalismo ma di valutazioni per il futuro). 
Nelle nove restanti giornate di campionato, più delle scelte del tecnico saranno importanti quelle della società, per capire chi tenere, chi mettere in vetrina ed incominciare a lanciare  qualche giovane della Primavera per fargli fare  esperienza: chiamasi programmazione.
3) Rossi , Milanetto e qualche altro Senatore, dopo aver lottato e  raggiunto l’obiettivo salvezza potrebbero anche riposarsi e collaborare al progetto futuro del Presidente da dentro  lo spogliatoio.
4) bello anche il calendario rossoblu : 5 in casa   e 4 fuori. Genoa è il Ferraris saranno arbitri della salvezza dovendo giocare con Brescia, Lecce, Sampdoria e Cesena, e il Cagliari; fuori dal fortino Marassi,   tutte gare da togliersi qualche  soddisfazione iniziando quella di domenica prossima contro il Bologna e proseguendo  con la Juventus, Napoli e Lazio.
5)  I giocatori del Genoa vogliono alzare l’asticella e come minimo dare la soddisfazione a Preziosi finendo dalla parte sinistra  della classifica e per fare tutto ciò i prossimi tre incontri con Bologna, Cagliari(casa) e Juventus,  arrivano come il pesto con l’aglio con patate e fagiolini sulle “tre…nette”.


Cinque  obiettivi che dovrebbero essere buoni motivi per vedere giocare un buon Grifone e godersi il finale di questo campionato ed un altro anno di serie A.
Tutti i tifosi ,incalzati dai media, brameranno per conoscere non gli obiettivi del prossimo anno, ma il nuovo tecnico ed i nuovi calciatori, mai contenti del presente e pronti nel prossimo campionato al primo ostacolo “mugugnare”: non si è programmato niente con tre mesi di anticipo…    

                                                               LINO MARMORATO