Stampa
12
Apr
2011

IL GENOVA RIPARTE DALLA JUVE

Pin It

Ripresa a Pegli sotto la lente dell’infermeria il recupero di Rafinha, Palacio e qualche speranza per Kucka.Rientra Criscito da squalifica. Giovedì amichevole a Cremona Ore 18.
Continua il Toto allenatori e la campagna acquisti a largo raggio per i media, ma Patron Preziosi. ieri ha ribadito a Radio Nostalgia  : per l’allenatore decisione a dopo il derby;  nessun stravolgimento la prossima stagione portando ad esempio Lazio e Napoli che hanno cambiato poco e si giocano la Champions; la volontà di finire, quasi un’ ordine alla squadra,   dalla parte sinistra della classifica in questo campionato ; di vincere  le restanti partite che si giocheranno al Ferraris non preoccupandosi di favori verso terzi. 

Il Genoa per il finale del campionato riparte da Torino sponda Juve. Ballardini contro la Juventus ha messo bene in campo il Genoa , con tanti cerotti ed ha retto l’urto contro i bianconeri più che bene fino all’ingresso di Toni.
Le scelte di Del Neri hanno punito il Grifone e quelle del tecnico rossoblu.
Bravo Ballardini a chiudere ogni spazio alla Vecchia Signora per 70’ , dopo troppo in difficoltà con i cambi sollecitati dai protagonisti in campo ancora non in grado di avere il “dna” di  Capitan Rossi,  di  soffrire fino alle fine,  lo  hanno alla fine travolto.
Adesso bisognerà che il Genoa affronti gli ultimi km di questo campionato con un  equipaggiamento  più completo. Dovranno tentare di accelerare qualche recupero , specialmente quello di Kucka e puntare su qualche forza fresca.

Ballardini è un buon allenatore , lavora bene , da adesione al progetto societario ed partecipa, ma all’esterno si vede poco per il suo modo di comunicare.
E’ evidente  senza nascondersi dietro un palo che il trucco di un buon allenatore , avere buoni atleti e qualche buon calciatore  e dopo crescere  sempre  più in fretta prima di loro.
Balla lo abbiamo  potuto vedere al massimo  poche volte : nel derby e contro la Roma, con quasi  tutta la rosa a disposizione.
Il Genoa del futuro sarà con Ballardini ? Difficile da capire  al momento, anche se gli ultimi risultati non sono a suo favore.
Importante chiunque arrivi non sia legato ad un singolo calciatore per mancanza di alternative ,  in grado di fare la differenza, come in questo girone di ritorno è stato Kucka:  con lo slovacco il Genoa avrebbe perso contro la Juventus ?
Soddisfazione per l’esordio di Jelenic , ma tante domande perché i giovani italiani sono penalizzati ad esordire solo pochi minuti in serie A, la scusa che non sono pronti fino a quando   non li vedremo all’opera, incomincia a scricchiolare. 
Non è un solo problema del Genoa: Strasser, Merkel(Milan), Coutinho(Inter) Hernadez l’ultimo Kurtic(Palermo), i più noti, per lamentarsi dopo dei bilanci e degli scarsi risultati delle Nazionali azzurre.
 Per finire , scagli  il primo pallone chi domenica  scorsa si è svegliato  pensando che la Juventus avrebbe vinto in rimonta sul Grifone !  ( LINO MARMORATO)