Stampa
16
Feb
2007

IL MODENA DI BORTOLI MUTTI

Pin It

Bortoli Mutti, dopo aver risolto i problemi con il Messina il giorno di S.Valentino si è messo alla guida del Modena sostituendo Zoratto.
Non è un compito facile per il bergamasco, trapiantato in Emilia, i problemi del Modena non erano di Zoratto ma della campagna estiva dei canarini che non avevano sostituito Bucchi al Napoli a peso d’oro, Graffiedi e Asamoah,depotenziata in attacco, alla lunga hanno pagato questa carenza.

A tutto ciò aggiungiamo che l’acquisto principe Pinardi dal Lecce, scuola Atalanta ha fallito completamente per adesso, ha scombinato le carte del Modena.

L’errore di Zoratto continuare a giocare con il 4 3 2 1 che non dava risultati, il rendimento in trasferta 6 punti in 12 partite e lo specchio di totale carenza di cattiveria di agonismo che poteva nascondere le lacune d’organico.

Zoratto bravo con i giovani è mancato di comunicazione con la truppa a sua disposizione.

Zoratto è fuori, come giocherà Bortolo Mutti al Ferraris sabato prossimo un rebus.

Dall’ultimo calciomercato la Società ha cercato di rafforzare l’attacco con gli ingaggi di Bruno dal Chievo e di Virdis dal Cesena, ex Samp.Ha ceduto Perna al Parma e Tisci al Crotone, sostituendolo con l’ex rossoblu di questo inizio di stagione Longo.

Per adesso ha il secondo peggior attacco della B, 12 reti segnate di cui 2 al Genoa nella gara di andata.

Mutti durante l’ultima esperienza a Messina utilizzava il 4 4 2 in casa, ma fuori casa preferiva un 4 2 3 1 .Pinardi, la stella estiva dei canarini, è stato influenzato fino a giovedì. 

                                        www.nostalgia.it    Lino Marmotato