Stampa
01
Feb
2007

IL RITORNO DELLA SERIE B UN INFERNO ANCHE PER LE FAVORITE COMPRESA LA JUVENTUS

Pin It

Finito il calciomercato, il ritorno della serie B 2006 2007 sarà un inferno,  per le favorite compreso la Juve. Sarà un girone di ritorno costellato dalle trappole delle tattiche nei confronti di Juve Napoli Bologna e Genoa.
Il gioco chi lo ha espresso, delle cosiddette grandi ormai è a conoscenza di ogni allenatore della B specialmente quello di Gasperini. La classifica non è corta ma cortissima ai piani alti.
E’ come vuole la B nessuna gara avrà il risultato scontato: la Juve soffrirà il mal di trasferta.

Campionato difficile e basta guardare il finale del girone di andata Vicenza Verona Pescara che stanno azzerando il tremendo inizio.
Non sappiamo ,vista la qualità delle pretendenti l’A finale se sarà la primavera a fare la differenza,considerato che in questa stagione sportiva il generale inverno è stato assente e sui campi asciutti si sono sprecate meno energie.
Juve Napoli Bologna e Genoa hanno un denominatore, tasso tecnico elevato , ma in chiara difficoltà quando vengono aggredite o quando devono giocare contro catenacci,chi risolverà cambiando tattica e calciatori  questo problema avrà  possibilità di raggiungere l’agognato traguardo con A maiuscola.

Per parlare del grifo Gasperini ha a disposizione una rosa camaleontica, può giocare tutti i moduli applicabili al calcio, il classico 4 4 2 , il 4 3 2 1 , il fantasista dietro le punte, il suo adorato 3 4 3 ,sarà importante giocare le partite in 14,compresi i cambi,cercando di vincere più gare possibili fuori casa, se arriverà il freddo avrà anche i suoi cingoli con  Gasparetto l’ultimo arrivato.

Buone le scelte di ingaggiare Galeotto e Gasparetto per rinforzare la panchina, senza creare traumi dentro lo spogliatoio , se ci saranno ci penserà il nuovo Direttore Generale Pastorello con esperienza,comunicazione, conoscitore  di spogliatoi.
Pastorello senza usare aggettivi roboanti potrebbe essere l’uomo in più non solo di Preziosi , ma anche di Gasperini, dalla sua collaborazione sono usciti allenatori come Scala, reduce da un brutto spareggio perso con la Reggina ,Prandelli esonerato dal Lecce e subito ingaggiato da Pastorello e il Verona.

Con Pastorello è nato il Parma dei Miracoli di Scala con Brolin Apolloni Minotti,Asprilia ,conoscitore di calcio ha lanciato Mutu Gilardino Oddo Diana ,ha scoperto in argentina Camoranesi
Tutto ciò è avvenuto in pianura, a Genova c’e’ il mare, la speranza che anche lui non soffra la macaia come è successo a tanti altri.    

      www.nostalgia.it       Lino Marmorato