Stampa
07
Mar
2011

INTER GENOA 5 A 2. CARNEVALE OGNI SCHERZO VALE

Pin It

Inter Genoa 5 a 2 . Realtà romanzesca a S. Siro ! Esiste una  logica del paradosso , non soltanto nello scherzare degli umoristi. E’ questo il lato paradossale di Inter Genoa:  che il  Genoa non  ha quasi mai smesso  di fare  il giuoco e l’Inter ha vinto.
Non è pazzia, ma l’analisi a bocce ferme di chi ha visto un  grande Genoa nel primo tempo ed un Genoa sempre con il suo giuoco non curante dei gol e degli interisti che spuntavano da ogni parte in attacco, nella ripresa.
Leonardo ha regalato il primo tempo tatticamente al Genoa, Regno e Ballardini non hanno capito  nei primi 10’ del secondo tempo, quando l’Inter è passato al 4 3 3  con l’ingresso di Pandev.
Come a Catania,  all’Inter è bastata una mossa tattica per mettere in crisi il Grifone.
La partita delle ripartenze,  il Genoa l’ha vinta nel primo, l’Inter nel secondo.
Cosa è successo al Genoa nell’intervallo sia a Catania  che a Milano ?
Bisogna far esaminare le bevande che vengono bevute dai giocatori ?
{
mosloadposition article}

L’operazione Pandev tutta in gran segreto, il calciatore non è stato fatto riscaldare sul terreno di giuoco,  ma dentro il Tunnel interista   che porta al campo , non era stata prevista dal duo Regno-Ballardini ?
Tutte domande perché nessuno alla fine della partita tra gli addetti ai lavori e soprattutto i protagonisti negli spogliatoi hanno  saputo darsi una risposta del crollo del Grifone.
Il Genoa ha preso i 5 gol dell’Inter tutti su errori dei singoli. Sarebbe tuttavia  ingiusto buttare la croce sul singolo sbaglio,  perché dopo il terzo gol dell’Inter, la metà campo e la protezione della difesa rossoblu    è stata  abolita:  i lanci lunghi in avanti degli interisti sono stati fatti apposta per stroncare qualsiasi mediano  anche  in forma  come  Kucka , Rafinha, e Konko.
La differenza nel punteggio di Inter Genoa è anche che l’Inter con le sue individualità non ha bisogno di giocare bene , il Genoa per far gol e mettere sotto l’avversario deve invece  giocare sempre a modino, in bellezza.
Il Genoa smarrito il giuoco è naufragato contro l’Inter:  perduti il tempismo delle ripartenze , delle sovrapposizioni sulle corsie laterali,  delle diagonali difensive degli esterni , la difesa del Genoa   è andata  Ko nell’ uno contro uno,  dove la differenza è stata fatta dalla qualità degli interisti, uno su tutti : Eto’ o.
Il Genoa , lasciando da parte il punteggio , è uscito dal Meazza con il temperamento di una buona squadra , un Genoa fisicamente in salute che ha corso molto fino alla  fine della partita e che probabilmente all’inizio della ripresa ha fatto l’errore di non giocare da provinciale:  grave l’errore nell’intervallo di non aver valutato la reazione dell’Inter allo svantaggio .
Da aggiungere da S.Siro il gol di Boselli in campo al suo esordio nel campionato italiano  da 15’. La speranza che sia di buon auspicio  per il futuro sotto rete del Vecchio Balordo !
Non sono pazzo e visionario, ma la gara tra il miglior attacco casalingo del campionato (Inter) contro la miglior difesa  in esterno (Genoa) non doveva finire con questo risultato. ( LINO MARMORATO)