Stampa
06
Mar
2010

INTER QUASI AL COMPLETO CONTRO IL GENOA

Pin It

L’Inter dopo tre pareggi consecutivi domenica scorsa in emergenza con Thiago Motta centrale difensivo è tornata a vincere  ad Udine. Senza Cambiasso, Muntari, Samuel, Cordoba, Chivu, Santon e Zanetti che ha giocato con una lieve  contrattura,   contro i friulani  hanno disputato uno dei  migliori  primi tempi  della stagione in trasferta.
Nel secondo tempo l’Udinese avrebbe potuto anche pareggiare approfittando del calo fisico(partita con il Chelsea del Mercoledì precedente) e nervoso, ma la traversa ha detto no ai Friulani.
L’Inter oltre ad aver la rosa più forte del campionato ha dimostrato dopo il pareggio in 9 contro 11 contro la Doria e la vittoria in Friuli di avere un  carattere forte.
Mou in questo campionato oltre ad essere un provocatore, un comunicatore sta dimostrando di essere anche un’ allenatore.
La svolta tattica dello Special One è stata quando ha deciso di lasciare da parte tutte le alchimie tattiche e lavorare solamente sul 4 3 1 2  modulo duttile nel giuoco e nei calciatori che lo interpretano.
Lo Special boys nero azzurro  è Balotelli. Sarà  un paradosso ma l’Inter senza Balotelli sembra  una squadra solamente organizzata per mancanza  dell’estro di un giocatore  che possa stravolgere le tattiche di giuoco.
Il colored italiano è una differenza importante nel giuoco dell’Inter: sa coprire la sua zona di campo da calciatore totale e sa chiudere verso la porta avversaria.
Ma il difetto di Balotelli lo conosciamo tutti , come ha detto Mourinho  è  Neur one.
Contro il Genoa quasi tutti abili e presenti i giocatori interisti: solo Cambiasso ancora ai box per squalifica ed anche Mourinho in tribuna e Santon e Chivu lungodegenti.
Genoa senza tifosi a S.Siro, sembra quasi un regalo per il popolo rossoblu, non vedere Milito e Thiag Motta  con le maglie a righe nero azzurre, come nella gara di andata che si è giocata al Ferraris, che è meglio non ricordare.
Mourinho contro il Genoa può scegliere e i ballottaggi sono due:  in difesa chi andrà in panchina ha rifiatare tra Samuel e Lucio per fare posto a Cordoba o  al ristabilito Materazzi e in attacco chi sarà il compagno di Milito tra Eto’o e Balotelli.