Stampa
22
Feb
2010

INTER SAMPDORIA UNA SERATA DI FOLLIA

Pin It

Inter Samp 0 a 0 . Una serata di Follia dell’Inter ed anche  della Samp.. Si è visto di tutto tranne del buon calcio. Quello che  rimane al termine  di Inter Samp : Isterismo, calcioni, il gesto delle manette di Mourinho rivolto al direttore di gara , la “panjolada spagnola di S.Siro, violentato nella sua  tranquillità dai gesti e dalle parole dello Special One, il silenzio stampa dei nerazzurri, la gioia della Samp di aver pareggiato 0 a 0 contro il campioni d’Italia  pur giocando 30’ di giuoco in 11  contro 9 , è  soprattutto la prestazione di un arbitro che finalmente ha applicato il regolamento in un’area di 110 metri,  non sbagliando quasi nulla.
Del Neri continua ad essere l’ammazzamou, : però stavolta non l’ha battuto neanche in superiorità numerica per quasi 60’ di partita compresi i recuperi .
La Samp 11 contro 11 ha giocato meglio che in superiorità numerica.
Del Neri ha sbagliato  la partita quando l’Inter era in trans agonistica, gestendo male e al  piccolo trotto  gli ultimi 10’  minuti del primo tempo: Del Neri doveva dare ordine di affondare la corazzata interista  !
Samp nel secondo tempo nuovamente al piccolo trotto, con ritmo  ridotto ha creato nessun  pericolo  alla difesa dell’Inter schierata.
Accerchiare i nerazzurri dalle corsie laterali con cross dalla trequarti erano  manna per Lucio e compagnia. Invertire e cambiare gli esterni unica mossa di Del Neri, non  è servito a nulla.
Perché la Samp non ha affondato fino all’espulsione di Pazzini 30’ del secondo tempo è una domanda che a molti piacerebbe sapere la risposta del  tecnico blucerchiato: l’alibi dell’Inter brava a chiudere gli spazi e raddoppiare non regge .
Era l’occasione giusta per dare una lezione a Mourinho che tra campionati e Coppe non perde partite casalinghe da 159 partite, invece lo Special One al suo terzo pareggio consecutivo in campionato passerà alla storia del campionato come un ‘” eroe  della resistenza calcistica  “.
Alla fine alla Samp è andata anche bene perché il salvatore della baracca è stato a 7’ dalla fine della partita il portiere  Storari autore di un grande intervento su Eto’o.
Del Neri è contento del pareggio, Marotta dei 4 punti su 6 presi all’Inter, ma la gara di S.Siro ha detto che cercare la giocata semplice, la fisicità, la profondità contro l’Inter non serve , probabilmente neanche in 11 contro 11.
Serve e serviva saltare l’uomo, serviva il colpo di genio , ma tutto ciò era a S.Remo sul palco del Festival  della Canzone Italiana.
Oltre la beffa  anche il danno per la prossima trasferta di Parma, la Doria   cerca attaccanti con Pozzi e Pazzini squalificati.
Rientrerà Cassano ? La risposta alla diplomazia blucerchiata,  più che gli  allenamenti di Bogliasco.
Il pareggio della Samp contro l’Inter è buono, ma l’amarezza di aver potuto vedere cancellata quella frase che capeggia tra le nuvole quando si entra a S.Siro o un altro Stadio di una cosiddetta squadra  grande,  un’ inferno  per le medie e piccole squadre,  “Lasciate ogni Voi che entrate” è stata cullata da molti tifosi italiani .
 La vittoria della Samp sarebbe stata un’occasione per cancellare tutte le ombre che girano sul campionato e che invece continueranno.
Un  grazie a  Tagliavento il direttore di gara : unico vincitore di Inter Samp, anche dopo aver visto tutte le moviole.