Stampa
20
Mar
2010

JUVE DA AGNELLI AD AGNELLINI CONTRO LA DORIA

Pin It

Alla Juventus non basta un Del Piero da record per battere il Siena. Non le bastano nemmeno tre gol di vantaggio in casa realizzati nei primi 11 minuti di giuoco.
I toscani rimontano incredibilmente, e portano via da Torino un punto prezioso  in chiave salvezza che vale il quinto risultato utile consecutivo
La Vecchia Signora contro i toscani ha dimostrato  l'incapacità di gestire un vantaggio, e la propria fragilità difensiva e psicologica: la cura Zaccheroni non è ancora completa, per un campionato iniziato in maniera pessima e non ancora raddrizzato e probabilmente le cause non sono totalmente  negli  errori della campagna acquisti ma anche nella preparazione.
Tutto confermato dall’eliminazione in E.L. contro il Fulham di giovedì scorso.
In vantaggio dopo due minuti perde 4 a 1  e oltretutto faccia e testa con due  espulsioni di Cannavaro e Zebina.
Tutto dimostra che non è questione di giocatori e allenatori ma  che il balzo dagli Agnelli agli Agnellini è la vera causa dlella  debacle della Vecchia Signora: ogni gara  la Juve dimostra la  sua inconsistenza per mancanza di manico dirigenziale.
La Juve dopo aver giocato al Giovedì in E.L. o nelle partite settimanali alla domenica è sempre crollata nei secondi tempi:   con la Samp arriverà da 6 partite in 15 giorni.
Troppe sciagure difensive, poca logica negli attacchi e Zac ci mette anche del suo sbagliando le sostituzioni contro i senesi: Salihamidzic sostituto  di Le Grottaglie ha fatto festeggiare Maccarone sulla destra juventina, Grygera non sostituito è impresentabile e il Cannavaro Mundial, tra rasoi e schiuma da barba, non c’è più viene saltato da qualsiasi avversario se puntato.
La Juve sembra Chiellini dipendente anche se la difesa del Zac ha subito undici reti in sette partite, e in totale in questo campionato 39 gol, 1, 4 a partita sicuramente non una media da Champions.
La Juventus prende gol da 15 giornate consecutive, ma non può essere solamente colpa della difesa .La difesa della zebra non è coperta da un centrocampo male assortito.
L’unica invenzione di Zaccheroni è Candreva che ha fiato e gioca a tutto campo avendo fatto la preparazione con  Gennaro Ruotolo a Livorno.
Candreva rispetto al pluri pagato Diego gioca a tutto campo , si sgancia ed apre le difese avversarie.
Anche la scelta di mandare Chimenti 40 anni , due anni che non gioca , in porta al posto di Buffon e Manninger infortunati fa  discutere.
Zac non si fida di  Pinsoglio fresco vincitore dell’ultimo Viareggio  perché non l’ha mai visto giocare.
Chimenti immobile sui due gol del Siena, salvato due volte sulla riga dai compagni ed una volta dal palo, a Londra qualche intervento lo ha fatto ma è stato uccellato da una palombella da 20metri che è costata l’eliminazione Europea a Del Piero e compagni.
La Juventus dovrebbe giocare con il 4 3 1 2 : arduo fare la formazione della Vecchia Signora:  Zaccheroni probabilmente si affiderà  all’ usato sicuro della Vecchia guardia. 

                                                           Lino Marmorato