Stampa
27
Ott
2009

LA NONA GIORNATA DI CAMPIONATO PARLA MERIDIONALE

Pin It

La nona giornata di Campionato parla meridionale: vincono Napoli, Bari, Palermo e Cagliari. Inter e Juventus vincono a fatica, Samp si conferma attraverso il giuoco e con Cassano.L’Europa si fa sentire nelle gambe di Fiorentina, Lazio, Roma e Genoa, tutte sconfitte in casa e fuori casa.
In particolare la E.L. giocata al giovedì non permette  di recuperare energie psicofisiche.
La squadra rivelazione è il Bari di Ventura, che dopo 9 giornate conferma di avere la miglior difesa del campionato in solitario:  5 reti  incassate dai galletti baresi,frutto di un giuoco.
I colpi della nona giornata di Campionato sono quelli del Napoli targato Mazzarri che vince a Firenze  , sempre in zona Cesarini  e sempre con  Maggio.
Mazzarri rinuncia  al 3 5 2 si adatta alle caratteristiche dei giocatori, ma faticherà ad inserire Quagliarella nel nuovo schema .

Cosmi con cappellino e spinte varie si presenta all’Olimpico e porta il  Livorno alla sua prima vittoria in campionato. Una vittoria aspettata dai labronici nella Capitale  da 62 anni.
Il Palermo batte l’Udinese ,  vince la terza partita consecutiva ed aggancia il 4 posto in classifica.
Colomba alla prima contro la Samp  sulla panchina del Bologna non vola.
Nessun pareggio in questa nona giornata di campionato non succedeva dal 22 febbraio dello scorso campionato.
Cassano e Ronaldinho fanno la differenza , Diego no !

Roma e Lazio a secco .La Capitale con problemi da risolvere. La mancanza di Totti pesa alla Roma,    la mancanza di Pandev e Ledesma ancor di più alla Lazio.
Snocciolati i titoli e con la decima giornata che incombe con Juventus Sampdoria, Napoli, Milan, Inter Palermo, Genoa Fiorentina, esaminiamo con dettagli veloci il campionato delle big e dei rossoblucerchiati.
Inter in testa alla classifica sempre non attraverso il giuoco ma grazie  ai piedi dei suoi campioni.
Ferrara in confusione tattica, a Siena cambia tre volte la faccia della  Juventus.
Il risultato gli è favorevole contro il Siena , ma una Juventus lenta,involuta è difficile da ricordare, anche se sulle spalle aveva il mercoledì di Coppa.
Nessun schema tattico da incorniciare per la Vecchia Signora, se escludiamo le parate di Buffon e i calci di punizioni di Diego che portano reti in Champions  e in Campionato.
Fiorentina due punti nelle ultime tre partite , il turnover tra i tenori fiorentini: Gilardino, Mutu e Jovetic non paga.
La vera sorpresa è il Milan non di Leonardo ma del Diavolo che torna al passato con  Nesta e Dida protagonisti, vincendo  tre gare consecutive tra campionato e Champions, sempre  in rimonta nel secondo tempo.

La Samp tra tutte le 20 squadre del campionato 2009/2010 fino a questa nona giornata è stata l’unica squadra a non avere alti e bassi.
L’isola  felice di Del  Neri  tra tre comandanti : Cassano, Pazzini e Palombo che  non temono libecciate su qualsiasi campo e contro qualsiasi avversario.
La scelta di non vendere il CA PA PA(non è una tassa) durante la Campagna acquisti è la chiave di questi successi della Doria .
Affascina il giuoco della Samp e di Del Neri il suo 4 4 2 è  arricchito da  Fantantonio, che da seconda punta è libero di fare quello che vuole . Cassano con  7 assist ed un gol avrebbe fatto  volare qualsiasi  schema tattico.
La precarietà di questo campionato alimenta di giornata in giornata la voglia dei  blucerchiati di tentare il colpo Champions.

Il Genoa perde a Cagliari Gasperini è furibondo. Il Grifo probabilmente poteva anche vincere a Cagliari senza gli errori arbitrali, ma il tecnico del Genoa  deve subito mettere una pezza nella retroguardia rossoblu: il Grifo ha preso 11 gol in tre partite in una settimana e solo gli ultimi quelli di Cagliari sono colpa della terna arbitrale.
Il Genoa probabilmente  soffre l’Europa League, ma sono gli infortuni a preoccupare.
 Senza gli incidenti muscolari e ortopedici,  la  rosa del Genoa probabilmente non sarebbe  stata adeguata in qualità per affrontare le tre competizioni, ma nei numeri avrebbe potuto essere  all’altezza dei tanti impegni ravvicinati, considerato e visto quello che passa Campionato  e Europa League.
La squalifica di Gasperini avvenuta tramite la Procura Federale e non tramite la  terna arbitrale  per una frase irriguardosa verso l’arbitro al 42’ del secondo tempo, conferma che qualcosa di strano nei confronti di Gava e dei suoi collaboratori è successo al S.Elia.
I signori della Procura Federale  sono alla Stadio  per controllare tutto quello che accade negli spogliatoi e fuori dello Stadio e non per controllare giocatori e allenatori.
La denuncia di Gasperini a fine gara  sul condizionamento del direttore di gara è più grave di una parolaccia detta a caldo.
Neanche il tempo di leggere il pezzo che si dovrà rigiocare e sarà un altro Mercoledì non da Leoni , come sempre saranno presenti pesanti polemiche.
Il Campionato è entrato in zona calda  con tre mesi di anticipo, rispetto al passato.
I giovani arbitri a disposizione di Collina  difficilmente riusciranno  a crescere.
La classifica annuncia dalla parte sinistra 10 squadre in nove punti e tutte con ambizioni di Europa.
Calcio Europeo voluto da tutti  e dopo quando ci sarà da giocarlo vituperato, anche se la partecipazione alle competizioni europee è conosciuta dal mese di maggio di ogni anno.