Stampa
09
Nov
2007

LA REGGINA DI ULIVIERI CONTRO IL GENOA DI GASPERINI

Pin It

La panchina della Reggina la scorsa settimana è passata da Ficcadenti ad Ulivieri, due giorni prima della trasferta dei calabresi contro il Napoli. Ulivieri al suo arrivo aveva già sentenziato: “  il 4 2 3 1 di Ficcadenti non mi sembra proponibile in quanto nell’organico non ci sono le classiche ali d’attacco”. Al  S.Paolo, il Presidente degli allenatori italiani, non è riuscito in un paio di giorni a risistemare la  squadra; la difesa degli amaranto ha continuato ad andare  spesso in apnea , già 18 gol incassati in 11 giornate di campionato,  ma qualcosa del toscanaccio si è già visto, l’islandese Hallfredsson regista d’impostazione, mai  utilizzato dal predecessore in quella posizione.

Una Reggina contro il “ciuccio” impostato con una difesa a tre, un centrocampo a 5, con l’ islandese a rompere le scatole alle ripartenze napoletane di Gargano, Amoroso alle spalle di Ceravolo unica punta. Dopo la gara contro il Napoli, la Reggina in questa settimana è diventata un laboratorio di conoscenze di giocatori  e di schemi tattici da parte di Ulivieri.  In  Campania, Uliveri si era bruciato in 45’ due attaccanti , Ceravolo e Joelson ex Albinoleffe, sostituendoli,  in questa settimana davanti ad Amoroso, che sarà sempre una  seconda punta, ha provato un altro giovane il danese Tullberg, non avendo potuto tastare la strana coppia  Cozza, per infortunio muscolare e Amoruso.

Come giocherà la a Reggina contro il Genoa ?  Tatticamente con un 3 5 1 1 . Difesa schierata  in modo anomalo con Lanzaro a destra Valdez centrale e Aronica a sinistra, lenta ma fisicamente forte. Il centrocampo avrà  Viggiani a destra  e Modesto a sinistra  più alti sulle corsie laterali, nel mezzo  Cascione davanti alla difesa Barreto e  Hallfredsson  centrali, con l’islandese  a giocare tra le linee di difesa e centrocampo del grifone a fermare le ripartenze rossoblu.
In attacco Amoruso dietro la prima punta  dove ci sarà il  ballottaggio a tre tra Ceravolo, Joelson e Tullberg come prima punta.
A Reggio cercano la prima vittoria in campionato, in qualche partita non sono sembrati male, ma la mancanza di una prima punta di ruolo si sta facendo sentire, solamente 7 reti realizzate.   Il Presidente Foti ha già ingaggiato, per calmare la piazza dopo la partenza di Bianchi,  Stuani, un argentino che fino a Gennaio non potrà giocare.

                          www.nostalgia.it          Lino Marmorato